Acido Glicolico per la bellezza del viso

L’acido glicolico è un elemento fondamentale per stimolare la rigenerazione delle cellule della nostra pelle e provare a ringiovanire il viso.

Già storicamente si conoscono le proprietà di questo principio attivo, si narra di personaggi dell’antichità, come Cleopatra che usavano il latte d’asina per mantenere al meglio la propria pelle.

Nella bava di lumaca, è presente un’alta concentrazione di acido glicolico, che permette un mantenimento della qualità della nostra pelle, e quindi i prodotti derivati da questa sostanza sono ideali per il trattamento di inestetismi e aging dell’epidermide.

Molti sono i fattori che intervengono nell’aggredire la pelle, il tempo che passa, stress quotidiano, alimentazione approssimativa e non equilibrata e agenti atmosferici e smog. L’apporto di acido glicolico permette alla pelle di rigenerarsi naturalmente in maniera più veloce, mantenendo un aspetto integro e luminoso.

dell’acido glicolico

La forza di assorbimento dell’acido glicolico penetra in profondità, agendo come esfoliante naturale, e quindi rigenera le cellule dell’epidermide allontanando e allungando gli effetti negativi del tempo che passa.

Questo ne fa uno dei più validi alleati contro l’età della nostra pelle.

Il Collagene e L’elastina stimolati dall’assunzione di acido glicolico permettono alla pelle di rimanere levigata e lucente, e contrastano le classiche linee derivanti dall’espressione facciale, che caratterizza il nostro viso anche in giovane età.

Essendo un elemento naturale totalmente privo di effetti collaterali, la bava di lumaca, assunta sotto forma di crema e siero concentrato permettono di dare il giusto apporto di acido glicolico in tutti i periodi dell’anno

L’acido glicolico permette di agire preventivamente contro inestetismi quali rughe, smagliature e cicatrici leggere e non, quindi preparando e nutrendo la pelle prima che ad esempio le rughe prendano il sopravvento o si affaccino sul nostro volto.

La rigenerazione cellulare stimolata dai prodotti alla bava di lumaca è un toccasana per mantenere la pelle levigata donando un effetto giovanile e proteggendo dagli sbalzi climatici che sono così dannosi per la nostra epidermide.

La composizione totalmente naturale dei prodotti alla bava di Lumaca ne permettono l’uso anche a chi ha la pelle più delicata e soggetta alle allergie, quindi può essere usata da tutti indistintamente senza problema di effetti collaterali o problematiche generate.

Eczema atopico, topico, impetiginizzato, varicoso e Dermatite ed eczema nei bambini

L’eczema è un’affezione dermatologica acuta, subacuta e cronica, caratterizzata da arrossamento, vescicole, ispessimento cutaneo e croste. Spesso le lesioni causano prurito e sono intensamente pruriginose. L’eczema atopico, o costituzionale, solitamente esordisce nei primi mesi o anni di vita, si manifesta in maniera simmetrica o si associa a un’aumentata produzione di immunoglobuline (Ige). L’eczema topico, o da contatto, colpisce più l’adulto. L’eczema impetiginizzato è caratterizzato da lesioni vescicolo-pustolose da sovrapposizione batterica. L’eczema varicoso si manifesta a seguito di un’insufficienza venosa, in particolare dopo tromboflebite, con l’esioni eczematose su cute cheratosica, secca e distrofica. La valutazione medica è necessaria in ogni forma di eczema.

A completamento della valutazione clinica si consiglia l’esecuzione di un test di biorisonanza, che consente di individuare una condizione di intolleranza alimentare o di pregressa infezione non totalmente risolta. Permette inoltre di saggiare la risposta favorevole o meno dell’individua ai preparati indicati per la terapia, individuando i più adatti.

L’eczema e la dermatite che colpisce soprattutto i bambini, è noto come eczema costituzionale ed ha la tendenza a ricorrere in famiglie nelle quali sono frequenti asma, emicrania e febbre da fieno. La pelle assume un aspetto eczematoso in zone caratteristiche del corpo, soprattutto l’avambraccio, il retro del ginocchio, il viso.

L’eczema costituzionale può avere ricorrenza familiare o essere causato da un fattore esterno irritante. L’eczema costituzionale compare già nel bambino, in cui è colpito soprattutto il viso, e tende poi a ridursi nel cavo dei gomiti e sui ginocchi.

Gran parte dei bambini che soffrono di eczema costituzionale superano le peggiori manifestazioni dello stesso quando raggiungono la pubertà, anche se il discorso non ha validità assoluta.

Per curare con successo l’eczema costituzionale è bene ricorrere a frequenti visite dermatologiche.

GERMINAZIONE DEI SEMI DI CANNABIS: TECNICHE E CONSIGLI UTILI

I coltivatori e aspiranti tali sono sempre alla ricerca di nuove e migliori tecniche  per far germinare i semi cannabis. In genere tutta la procedura della coltivazione dei semi di cannabis richiede un lungo e accurato processo:  ogni singolo step deve essere eseguito con cura maniacale e senza lasciare nulla al caso. Ma la fioritura di questa pianta ripagherà ogni sforzo fatto, sotto ogni punto di vista.

Prima di iniziare la guida vera e propria è bene ricordare che ci sono due diverse tecniche di coltivazione della canapa: la coltivazione indoor e la coltivazione outdoor. Oltre questi due modi di coltivazione diciamo tradizionale, si stanno facendo spazio anche nuove tecniche di germinazione semi di canapa.

COLTIVAZIONE INDOOR E OUTDOOR PER SEMI DI CANNABIS

La coltivazione indoor, come suggerisce il nome, consente di piantare i nostri semi in spazi chiusi come una stanza, una serra o una grow box. In questo ambiente avverrà ogni fase dalla coltivazione, dalla germinazione alla fioritura.

Nella coltivazione outdoor invece, l’intero processo si effettuerà in campi di terra preparati ad accogliere i semi o i germogli di canapa.

COME FUNZIONA LA GERMINAZIONE

germinazione semi cannabis

La germinazione o germogliazione del seme di canapa è un processo molto importante: dobbiamo ovviamente dare al seme di marijuana tutto ciò di cui ha bisogno per sbocciare e diventare un bel germoglio.

Ma di preciso, di cosa ha bisogno un seme di canapa? Quanto tempo serve  per la germinazione semi canapa? E qual è il miglior approccio per fare crescere senza problemi questi semi minuscoli e fragili?

Calore, umidità e assenza di luce: queste sono le 3 parole chiave quando ci si chiede cosa serve al alla nostra pianta di marijuana per germogliare.

Di seguito descriveremo alcune delle migliori tecniche per far germogliare i semi di canapa.

Metodo con carta assorbente: Il metodo per la germinazione di semi di canapa tramite carta assorbente permette di far germogliare la sementa utilizzando della comune carta da cucina.

•             Il procedimento è piuttosto facile:

bagna due fogli di carta assorbente con acqua tiepida e avvolgi il seme all’interno;

•             fai attenzione che il seme sia sempre umido ma mai bagnato (un seme bagnato non avrà bisogno di germogliare per ricercare l’ acqua)

•             dopo qualche giorno molto probabilmente il seme sarà germogliato;

•             travasa il seme ma fai molta attenzione durante questo passaggio perché il germoglio è fragile.

Metodo con cubetti di lana di roccia o cubetti root riot: Questo metodo è molto usato grazie alla sua facilità di svolgimento.

•             Prendi dei cubi di lana di roccia o cubetti root riot;

•             inserisci al loro interno la sementa di canapa e immergili in un contenitore o in una vasca d’acqua arricchita con dello stimolatore per radici;

•             riponi in un vassoio i cubi di lana di roccia e coprili con un coperchio, poi chiudili in un posto con la temperatura compresa tra i 20 e 25 gradi.

•             aspetta almeno 2/3 giorni e poi vedrai la canapa germogliare

Metodo a terra o in plateau da semina: Questo è il metodo più tradizionale per seminare e far germogliare la canapa. E’ importante usare terra morbida e di alta qualità per favorire la germogliazione. Prima di iniziare a piantare, metti i semi a mollo in acqua tiepida con dello stimolatore di radici per qualche minuto.

•             Dopodichè pianta il seme a una profondità di 1 cm;

•             Ricopri il buco senza compattare troppo il terreno;

•             Annaffia il terreno quando noti che si sta  seccando.

•             Nel giro di 3/10 giorni i semi inizieranno a germogliare.

Nel caso si utilizzino dei plateau vuoti o dei plateau con il germoglio già pronto fai molta attenzione durante il travaso: i germogli sono molto delicati e capita anche  ai coltivatori più esperti di danneggiarli se maneggiati frettolosamente o in maniera maldestra.

IMPORTANTE: I semi non vanno mai tenuti per molto tempo in ammollo nell’acqua perché è molto alto il pericolo che marciscano. Inoltre la luce e il calore hanno enorme importanza per la buona riuscita della coltivazione, la cannabis ha bisogno di una temperatura che si aggira tra i 20° e i 25° gradi e deve avere la giusta dose di luminosità e oscurità, attestabile intorno a 12 ore per la luce e 12 ore di buio.

TALEE DI CANAPA: CLONIAMO LE NOSTRE PIANTE MIGLIORI

Possiamo ottenere una copia perfetta di una nostra pianta cresciuta bene semplicemente tagliando una porzione di ramo (detta talea) da una pianta madre di canapa. La talea quindi verrà stimolata a sviluppare un proprio apparato radicale da cui inizierà il processo di crescita che la porterà a diventare una pianta identica o quasi alla pianta madre.

La clonazione rimane il modo più semplice, veloce ed economico per ottenere nuove piante di Marijuana.

Con la clonazione delle talee di canapa avremo delle piante con la stessa genetica della pianta madre. Questo dimostra che tutti quegli esemplari che si svilupperanno da essa avranno la stessa qualità e caratteristiche identiche alla pianta genitrice.

Le talee prese da una pianta femmina avranno quindi nel loro dna il solo cromosoma femmina. Nel caso avete piante di una varietà di cannabis di alta qualità con componenti che ne migliorano il gusto, i sapori o che ne accentuano la potenza e la produttività avrete fatto bingo, perché grazie alla clonazione avrete la possibilità di ottenere gratuitamente molte copie di questa pianta.

Prestito online: scelta caratteristiche e requisiti per ottenerlo

Cercare un prestito online vuol dire riuscire a comparare due o più prestiti e quindi trovare il migliore. Probabilmente siete giunti fin qui perché siete alla ricerca di liquidità o per acquistare un bene o semplicemente perché visti tempi vi trovate in difficoltà economica, dunque qui cercheremo di darvi le informazioni sul vostro prestito da richiedere online.

Leggi tutto “Prestito online: scelta caratteristiche e requisiti per ottenerlo”

Le Web Agency come nuova fonte di vantaggio competitivo

Dagli anni 2000 e ancora di più nell’ultimo quinquennio, la competizione tra le aziende ma anche il reperimento di nuovi clienti si è spostato dal face-to-face al Web. Oggi centinaia di aziende dalle piccole realtà alle medie dimensioni creano valore e business attraverso un semplice canale che è alla portata di tutti, Internet.
I motori di ricerca sono diventate le nuove miniere d’oro da cui estrarre le vendite e i profitti in quantità industriale e in tempi che sfiorano la velocità della luce.
Ma come si raggiunge questo risultato ? Basta spostare la vision imprenditoriale dal vecchio stile di sito web alla nuova concezione ottimizzata e orientata al risultato. Solo una buona Web Agency sfrutta e ottimizza il sito al fine di raggiungere il risultato desiderato, ma vediamo quali sono i principali obbiettivi da perseguire nella redazione di un sito web.
Primo punto, bisogna stare attenti all’immagine del sito, che sia bello, dalla disposizione armonica ed elegante.
Secondo punto, i social sono dei motori di diffusione del brand e vanno integrati con il sito web per essere più penetranti sul mercato.
Terzo punto, le parole Seo e Sem oltre ad essere ormai diventati dei nuovi vocaboli dall’uso comune sono anche dei strumenti che permettono di ottimizzare il sito sulla rete e rendono l’azienda più esposta alla luce dei consumatori.
Quarto punto, il miglior negozio è quello che non ha un canone di locazione, con questo non voglio dire che bisogna comprare una proprietà e farci un negozio ma che oggi è possibile realizzare un negozio on-line che non ha costi fissi come quello di mattoni ma che può essere integrato a quello fisico o essere la sola fonte di vendite.

Per sfruttare tutte le potenzialità della rete bisogna rivolgersi ad una buona Web Agency che permette di trasformare idee in opportunità e portare un’azienda orientata al profitto nel terzo millennio.

Il futuro del business

Molte aziende hanno già un sito web ma questo non è strutturato in modo da essere una risorsa per l’azienda ma pensato come una moda da rispettare in modo passivo e come tale che sia soltanto una fonte di costo priva di un significato economico. Oggi molte Web Agency propongono analisi gratuite e preventivi definiti nell’ottenimento del risultato proposto che è più affine allo scopo dell’azienda.
La competitività ha un costo definito ma anche un risultato prospettivo prevedibile che permette una riduzione del rischio nell’investimento di risorse economiche.

Alla nuova filosofia di business si stanno adattando sempre più aziende e questo rende le loro attività sempre più competitiva sul mercato mentre chi resta all’idea del vecchio modo di fare business e all’idea di sito come adempimento privo di significato, la fine dei tempi prosperi è sempre più vicina.

L’utilizzo del mobile sta soppiantando l’utilizzo del pc e dei notebook nella navigazione, un articolo di giornale raccontava che oggi oltre il 30 % delle persone si informa attraverso il cellulare e che il 15 % effettua ordini d’acquisto tramite smartphone, quindi perchè non sfruttare un opportunità che si sviluppa sempre più ?
I siti web possono essere ottimizzati anche per essere visualizzati tramite cellulare e questo può essere utilizzato a vantaggio di un’azienda lungimirante ma anche innovativa nel business e nella ricerca di nuovi mercati.

Un ultima risorsa non poco interessante è la rete social, che attraverso un’adeguata strategia, i suoi snodi e le sue dinamiche di mi piace e follow permette di creare delle vere e proprie ragnatele in cui centinaia e centinaia di persone si ritrovano inseriti e coinvolti facendo raggiungere sempre più lontano il proprio brand e la propria immagine.

Roberto Varriale consulenza e servizi di web marketing a Napoli

Ricircolo d’Aria nella Coltivazione Indoor: caratteristiche e importanza

Quanto è importante l’areazione nella coltivazione in grow box?

Innanzi tutto è fondamentale per evitare la troppa umidità e l’aumento della temperatura nell’area che usiamo per la coltivazione.

Sia in serra che all’interno delle grow room il ricircolo d’aria è un fattore molto importante. Quindi le operazioni di estrazione d’aria dall’interno dell’area è cruciale, in modo che l’aria interna venga riciclata ogni sei minuti.

Se parliamo di un sistema di estrazione d’aria completo dobbiamo considerare i seguenti elementi:

  1. L’estrattore d’aria. Il ruolo dell’estrattore è quello di far fuoriuscire in maniera adeguata l’aria consumata all’interno della grow room verso l’esterno, permettendo un adeguato ricircolo.
  2. La condotta flessibile per l’aspirazione dell’aria
  3. La ventola d’immissione. La ventola favorisce l’inserimento nella grow box dell’aria proveniente dall’esterno, in modo di avere sempre un ricambio di aria fresca e pulita.
  4. Ventilatore supplementare eventuale. In caso di necessità, una ventola aggiuntiva favorisce il ricambio d’aria, ad esempio se le piante all’interno della grow room sono molte e quindi producono una quantità di anidride carbonica maggiore.
  5. Filtro a carboni attivi. E’ un elemento opzionale, che ritorna molto utile ad esempio se la grow room si trova all’interno di ambienti domestici o comunque frequentati. Serve a filtrare l’aria che esce dalla grow room rendendola neutra rispetto ai cattivi odori che potrebbe rilasciare.

L’aspiratore d’aria viene scelto in base alla portata di ricircolo che possiede. Per calcolare la portata di un estrattore d’aria bisogna moltiplicare il volume dell’area(grow box o grow room) per 75.

Una volta che abbiamo stabilito la portata dell’estrattore d’aria possiamo scegliere un modello adatto alle nostre necessità. In questa fase si andranno anche a scegliere le condotte adeguate e i riduttori giusti per rispettare il diametro dell’estrattore scelto.

Si usano per unire queste parti, delle fasce di giunzione oppure dello scotch o nastro altamente resistente.

Le operazioni di ventilazione possono essere rese automatiche attraverso delle centraline di controllo, che regolano la forza dell’estrattore a seconda dell’umidità presente al momento e alla temperatura dell’ambiente.

Nella fase di crescita delle piante in ambiente delimitato, come le grow room, c’è il pericolo che le piante vadano ad assorbire una quantità elevata di anidride carbonica, che di conseguenza causeranno il rallentamento del percorso di crescita delle stesse.

Il ruolo dell’estrattore d’aria è proprio questo: inserire l’aria fresca all’interno della grow box. Un problema collaterale all’uso dell’estrattore è l’introduzione eccessiva di aria all’interno della grow room, che comporta quindi un abbassamento repentino della temperatura. Per bilanciare il tutto, in questo caso, si può erogare dell’anidride carbonica all’interno attraverso l’uso di bombole contenenti CO2.

Per approfondire ulteriormente gli elementi e le tecniche fondamentali per una coltivazione indoor ricca di soddisfazioni, è possibile seguire il blog di idroponico.

tecniche di agricoltura biologica

Rotazione delle colture

La coltivazione della stessa coltura anno dopo anno è stata identificata come problematica che riduce significativamente la fertilità del suolo e può causare un aumento della popolazione di parassiti e infestanti. Gli agricoltori biologici “Ruotano” la semina di colture da un appezzamento di terreno agricolo ad un altro nel quale il raccolto non può essere piantato nel sito originale se non passano almeno tre o quattro anni. La rotazione delle colture permette l’accumulo di sostanze nutritive. La rotazione delle colture permette anche ai predatori naturali di prosperare nell’azienda biologica.

Leggi tutto “tecniche di agricoltura biologica”

Perché combinare curcuma e pepe nero? Il miracolo di curcumina e piperina

Come la curcuma, il pepe nero (Piper nigrum) è ricco di potenziali benefici per la salute, tra cui l’aiuto alla digestione, la prevenzione del cancro e il beneficio per i diabetici. E similmente al modo in cui la curcuma ottiene i suoi benefici e il colore giallo della curcumina, il pepe nero deve il suo sapore pungente e i tanti benefici per la salute alla piperina naturale composta.

L’assunzione di pepe nero e curcuma insieme può aumentare la biodisponibilità della curcuma a causa dell’incredibile attività della curcumina sommata alla piperina. Fondamentalmente, la piperina è in grado di migliorare l’assorbimento della curcuma, e di conseguenza della curcumina, poiché il pepe nero stimola gli enzimi digestivi e diminuisce l’infiammazione legata alla rapida rottura della curcuma nel corpo.

In uno studio pubblicato sulla rivista Planta Medica nel 1998, i ricercatori del St. John’s Medical College di Bangalore, in India, hanno scoperto che due grammi (g) di curcumina con appena 20 milligrammi (mg) di piperina avevano prodotto un sorprendente aumento del 2000% in biodisponibilità in volontari umani. Nei ratti anche l’assorbimento della curcumina è aumentato del 154%. (qui la ricerca)

Di conseguenza, una dose bassa di curcumina o di curcuma avrebbe un effetto maggiore se combinato con la piperina rispetto a una dose maggiore di curcumina o di curcuma assunta in assenza di piperina.

Tutto ciò che serve è un pizzico di pepe nero, o mezzo cucchiaino, per aumentare significativamente la potenza della curcumina. Ecco perché il pepe nero e la curcuma si trovano entrambi in ingredienti di spezie come il curry in polvere.

Benefici per la salute di curcuma e piperina

Sia la curcumina che la piperina contengono proprietà uniche anche se prese separatamente; tuttavia, quando si combinano piperina e curcuma, i benefici per la salute prodotti dalla curcuma sono molto più accentuati. In questa sezione, esploreremo i benefici per la salute della curcuma e del pepe nero se combinati insieme.

Placche interruttori: I vantaggi di scegliere placchette Gewiss e Ave

Le placche per interruttori, o come vengono comunemente chiamate placchette, non sono altro che degli elementi decorativi a forma di cornice, che seguono il profilo dell’interruttore, coprendone i fili elettrici. Queste placche in passato erano realizzate semplicemente in plastica o pochi altri materiali, ma nel corso del tempo sono passate dall’essere semplici dettagli di componenti elettrici a elementi di stile.

Leggi tutto “Placche interruttori: I vantaggi di scegliere placchette Gewiss e Ave”

Come coltivare in modo biologico

La maggior parte delle tecniche di agricoltura biologica moderne prendono le loro radici dalle vecchie pratiche agricole che promuovono la sostenibilità ecologica e conservazione delle risorse naturali come il suolo e l’acqua. Queste tecniche di coltivazione sono utilizzati da agricoltori biologici per integrare i processi e gli elementi della natura che sono già presenti nei loro terreni agricoli. Cioè, gli agricoltori utilizzano tecniche di agricoltura biologica al fine di coltivare buoni raccolti sani e raccolto con buone rese senza danneggiare l’ecosistema.

Per fare ciò, moderni agricoltori biologici combinano vecchie pratiche tradizionali con le conoscenze scientifiche per mantenere un sano equilibrio che permetta attraverso il suolo, il sistema idrico, l’aria, e i vari organismi che compongono l’ecosistema locale.

Leggi tutto “Come coltivare in modo biologico”

Combattere il bruciore di stomaco da reflusso gastrico

Ho utilizzato un rimedio per curare l’ormai quinquennale reflusso gastrico che mi attanaglia e mi disturba il sonno con i bruciori di stomaco che produce e le fuoriuscite notturne dalla bocca di succhi gastrici. Me ne sono liberato per un po e poi mollata la presa stanotte mi è ritornato il reflusso gastrico che mi ha costretto a svegliarmi per ben due volte.

Il rimedio al reflusso che avevo adottato era gratuito (o comunque poco dispendioso), era naturale e funzionante. in pratica leggendo un articolo con 14 rimedi al reflusso gastrico, mi era venuta la voglia di provarne uno per eliminarlo.

Leggi tutto “Combattere il bruciore di stomaco da reflusso gastrico”

Guadagnare con gli investimenti: Occhio al trading online

In epoche di crisi come quella che attraversa il mondo dal lontano 2008 ad oggi, sempre più persone cercano di trovare valide alternative di guadagno e spesso si lasciano affascinare dai tanti siti web che offrono opportunità di lauti guadagni investendo nel trading. Di certo qualcuno riesce a fare ingenti guadagni e racimolare cospicui gruzzoletti di danaro lavorando da casa con il tradin gonline, ma nella stragrande maggioranza dei casi questa facilità di guadagno si trasforma nell’ennesima perdita di tempo e investimento sbagliato, come mai? perchè solo il 5% dei traders riesce a guadagnare giocando nei mercati finanziari? Ecco le probabili risposte…

Leggi tutto “Guadagnare con gli investimenti: Occhio al trading online”

Quanto costa un matrimonio: gli elementi principali di cui tener conto

Adesso che finalmente avete ricevuto la fatidica proposta è giunto finalmente il momento di organizzare il vostro matrimonio, scegliendo location, decorazioni, addobbi, fotografo, bomboniere e abito.

Tutti elementi fondamentali per la perfetta riuscita del vostro giorno e che prima o poi vi porteranno a porvi un’importantissima domanda: quanto costa un matrimonio?

Leggi tutto “Quanto costa un matrimonio: gli elementi principali di cui tener conto”

Cuscini decorativi Shabby chic

Shabby chic uno stile d’arredo di tendenza che sta letteralmente impazzando in tutto il mondo. Ogni angolo della nostra casa può essere rimodernato stile Shabby compreso il divano.

Lo stile shabby è uno look dall’eleganza trasandata che profuma di vintage, un bell’impegno dunque riuscire a riadattare tutta la casa a questo stile, utile dunque farlo a una camera alla volta o ancora meglio a un complemento d’arredo per volta.
Possiamo dunque iniziare a restaurare il look della nostra casa, acquistando dei cuscini decorativi shabby per divani che utilizzati con parsimonia insieme ad altri elementi (che vedremo tra poco) ci permetteranno di vedere il nostro vecchio divano rinascere in un nuovo stile di tendenza.

Per fare ciò non ci sarà bisogno di spendere una fortuna economica, ma basterà acquistare cuscini (molto indicati quelli fatti a mano), e utilizzare un copri divano.

Due cose fondamentali da tener presente quando si scelgono i cuscini ornamentali atti a trasformare il nostro vecchio divano in uno di tendenza, sono i tessuti e i colori.

Lo stile Shabby Chic predilige colori chiari, il beige, il bianco e il grigio chiaro. Per quanto riguarda i tessuti è molto apprezzato l’utilizzo di cotone e lino, due tessuti che riescono grazie alla loro leggerezza a ricreare un atmosfera romantica e sognatrice.

Ovviamente i cuscini decorativi per il divano posti ad ornamento, possono essere colorati anche a fantasia, magari abbinando proprio la fantasia di un paio di cuscini ornamentali a quella del copri divano scelto.

Così, un vecchio divano non capace di farci vivere bene la nostra casa e non più capace di offrirci quel piccolo angolo di relax da vivere in famiglia, viene trasformato in un posto romantico d’altri tempi sul quale accoccolarsi tra i cuscini decorativi.

Biancheria letto tipologie e formati

La biancheria letto è fondamentale per arredare la propria camera, in modo da farla diventare un luogo confortevole ed accogliete. La selezione della biancheria e del corredo letto include varie tipologie di stili e colori, pensati per sposarsi con ogni arredamento.

La migliore biancheria da letto è studiata per offrire il giusto comfort e calore durante la notte, come tutti quei momenti della giornata in cui si ha voglia di stare in assoluto relax.

Leggi tutto “Biancheria letto tipologie e formati”

Significato del numero 71 nella smorfia napoletana

Nella smorfia napoletana il numero 71 (in dialetto l’ommo e merda) rappresenta l’uomo senza valore, il cui comportamento deplorevole e miserevole ha minato la stima che nutrivamo per lui e per il suo operato. L’uomo in questione è una persona da cui dobbiamo stare alla larga, dato che la sua cattiveria e la sua disonestà possono essere contagiose. Il suo egoismo è palpabile in qualsiasi cosa che lui faccia e se potesse ucciderebbe i suoi stessi cari pur di ricavarne un vantaggio.

Nella smorfia antica il 71 corrispondeva infatti al cosiddetto “merdajuolo” che era colui che per mestiere raccoglieva le feci degli animali, in particolari dei cavalli che sostavano davanti a teatri, per poterle riutilizzare come concime per i suoi raccolti. I frutti della sua attività venivano puntualmente venduti agli aristocratici, ignari delle modalità usate dall’uomo. Da qui il “merdajouolo” ha avuto sempre di più un’accezione negativa, fino a significare un uomo disonesto e cattivo capace di ingannare anche sé stesso se fosse stato necessario.

Come per tutti i numeri della smorfia napoletana, il significato può variare a seconda dei vari numeri che lo seguono o lo precedono. Per cui tale uomo può essere il motivo di una profonda paura (90) o legato ad una situazione di disagio esistenziale che ci spinge a lamentarci per i nostri guai (60). In ogni caso il 71 ha un significato negativo perché rappresenta un uomo verso cui non bisogna nutrire nessuna stima e nessun tipo di aspettativa, anzi al contrario occorre stare molto attenti al suo operato, colmo di sotto trame oscure e di strategie create con il solo scopo di infliggere paura e tormenti. In particolare nella smorfia napoletana il 71 è uno di quei pochi numeri che condensa in sé una serie accezioni negative e pessimistiche sulla fiducia verso il genere umano.