Spedire fiori: Come spedire fiori a domicilio guida completa

Ormai in ogni mese dell’anno ci sono festività e ricorrenze che possono essere onorate con un omaggio floreale. Oltre questo, spedire fiori a domicilio non è più soltanto una prerogativa per San Valentino e dunque una pratica legata al romanticismo, ma sono centinaia le occasioni nelle quali si può
inviare un messaggio ad un altra persona spedendo fiori a distanza.

Si possono spedire fiori per augurare buon compleanno, o per fare gli auguri di natale o inviare fiori per Pasqua a parenti lontani, ma anche per congratularsi per una laurea conseguita, per la festa della Mamma, del Papà, dei Nonni, per una Nascita o per tutte i tipi di sacramenti conseguiti come Battesimi, Cresime e Matrimoni.

Insomma, da un lato spedire fiori è diventata una soluzione rapida e gradita per inviare un messaggio, ma dall’altra esistono molte persone che
ancora non hanno mai effettuato una spedizione floreale a distanza la cui mente è ancora ricca di dubbi. Spedisco i fiori online… arriveranno in tempo?
saranno spediti fiori freschi? chi spedisce i fiori? come spedire fiori in un’altra città? come spedire fiori a casa propria?
quanto costa spedire fiori? le spedizioni possono essere anonime? Ecco, queste sono solo alcune delle domande a cui molti utenti non sanno dare una risposta
ed è per questo che scriviamo questa comoda guida, per poter fugare ogni dubbio e consentire a chiunque di fare spedizioni di fiori e piante a distanza
e non temere per la consegna.

Come spedire fiori in un’altra città?

Un omaggio floreale può essere spedito sia nella propria città che in un’altra. I servizi di spedizione floreale sono nati proprio
per riuscire ad offrire a chiunque la possibilità di far recapitare omaggi floreali a persone care distanti. Per farlo, si potrà
optare per uno dei fiorai di zona con l’etichetta sulla porta d’ingresso “qui spediamo fiori a distanza”, solitamente collegati a un servizio
di spedizione floreale, oppure si potrà acquistare tale servizio comodamente da casa, sfruttando uno dei portali di flower delivery online.

Quanto costa il servizio di spedizione fiori?

Il servizio di spedizione fiori effettuato online in uno dei portali tematici esistenti, vede il costo di spedizione incluso nel prezzo della
composizione floreale scelta per l’invio. Invece recandosi direttamente dal fioraio di zona, il costo del mazzo di fiori può subire un aumento
che differisce dalla zona di consegna. Infatti se il fioraio potrà effettuare la consegna direttamente, perchè il domicilio del destinatario è in una
zona limitrofa, tale servizio non avrà un costo aggiuntivo mentre per spedire in un altra città o nazione si dovrà aggiungere al costo
dei fiori da spedire anche quello del servizio di spedizione.

Che tipo di fiori posso spedire?

Recandosi presso un fioraio di zona, si potranno spedire i fiori e le piante a disposizione nel negozio, mentre la scelta è molto più
vasta nei sitiweb specializzati nell’invio di fiori a distanza, dove è possibile far recapitare qualunque tipo di fiore.

Posso fare una spedizione anonima?

Sia offline che online è possibile fare la spedizione anonima. Ovviamente per mantenere un anonimato certo, è bene effettuarla tramite sitiweb
che consentono la spedizione “senza registrazione”, ovvero da ospiti. Prima di effettuare l’acquisto del mazzo da inviare però, è bene
telefonare alla società che gestisce il sito per mettere in chiaro la volontà di non far comparire il mittente dell’omaggio floreale,
senza fare questo passaggio, si potrebbe incorrere nel non anonimato in quanto le società inserirebbero il mittente.

Posso spedire fiori con un messaggio?

I fiori si spediscono per far si che essi siano un pretesto per inviare un messaggio. I fiori stessi sono un messaggio perchè
per ogni occasione e per ogni sentimento da mostrare, c’è un tipo di fiore adatto o un tipo di colore più adeguato.
Nonostante ciò spesso in tanti non conoscono il significato dei fiori o dei colori dei fiori, ed è dunque consigliato
inviare un messaggio allegato in un semplice bigliettino.

Posso spedire fiori con un regalo?

Grazie a sitiweb online specializzati nella spedizione di fiori e piante, si sta diffondendo sempre più la cultura
di inviare non più solo fiori alla persona cara, ma affiancare tale omaggio con un presente. Si possono spedire
infatti omaggi floreali affiancati da peluches, torte, cioccolattini, bottiglie di vino, targhe ed ogni genere di gadget
che possa essere ricondotto alla ricorrenza da onorare.

Posso spedire fiori a casa mia?

Molto spesso chi spedisce fiori lo fa per omaggiare il proprio coniuge quando è da solo a casa, per augurare un buon anniversario
o anche perchè si vogliono esternare i propri sentimenti senza un motivo valido. Anche in questo caso è possibile e dunque non solo
si possono spedire fiori presso un altro domicilio, ma anche verso il proprio domicilio. basterà inserire nei dati di spedizione all’interno
dei siti web preposti, il nome e cognome del destinatario (moglie o figli o parente che abita nella stessa casa), corredato
dall’indirizzo di residenza propria.

E’ possibile spedire fiori all’estero?

Quando esisteva solo la possibilità di inviare fiori a distanza recandosi direttamente dal fioraio di zona abilitato, la spedizione
aveva un costo alto e dunque quasi mai si sceglieva di far giungere fiori e piante dall’Italia verso un paese estero.
Fortunatamente il progresso e la comparsa di servizi online per consegnare fiori, ha fatto si che siano state abbattute le
vecchie barriere di confine, consentendo anche la spedizione dei fiori all’estero verso almeno 130 nazioni differenti in ogni continente.

E’ possibile spedire fiori ovunque?

Si come detto in precedenza è possibile spedire fiori a casa, nella stessa città, in un’altra città e all’estero.
Ovviamente per chi deve far recapitare il proprio omaggio floreale in un comune con meno di 5000 abitanti la cosa
si complica un po, e bisogna cercare bene il sito con il quale effettuare la spedizione per potersi garantire
che l’omaggio arrivi nella data prestabilita. Un servizio di spedizione fiori in qualsiasi comune Italiano, e nel
90% dei comuni dei Paesi esteri nei quali lavora, è Fioriflor.com.

I fiori spediti sono freschi?

Il sistema delle spedizioni online è strutturato in modo da raccogliere la richiesta di invio in un giorno, passarla al fioraio della zona di consegna competente
e quest’ultimo il giorno stesso della consegna e non della richiesta, provvederà a confezionare il mazzo di fiori da consegnare.
Tutto ciò garantisce la massima freschezza dei fiori recisi consegnati.

La consegna dei fiori a domicilio verrà rispettata?

Il sistema di raccolta dati e indirizzi, le comunicazioni tra portali di servizi di delivery flower e i fiorai di zona
nonchè la famigerata precisione di questi ultimi, garantisce che scegliendo una determinata data e orario pomeridiano o mattutino
quest’ultima venga rispettata.

Quali servizi esistono per spedire fiori a domicilio?

Questi servizi appena elencati sono solo alcuni tra quelli utili per inviare fiori in Italia e all’estero, ne esistono molti altri
ma abbiamo scelto di condividere questi per autorevolezza, qualità del servizio e alcune caratteristiche che li contraddistinguono rispetto agli altri.

Chi consegna i fiori a domicilio?

Le consegne richieste sia online che offline verranno evase dal fioraio di zona più vicino al domicilio del destinatario e che ha
in negozio la disponibilità della composizione da consegnare oltre al fatto che ha a disposizione il tempo per farlo e dunque può accettare la commessa.

Posso scegliere chi consegna i fiori al destinatario?

Scegliendo di inviare dei fiori a domicilio tramite uno dei siti online che sono specializzati in questo, non si può scegliere
il fioraio che effetta la spedizione, ma soltanto scegliere il tipo di composizione floreale da inviare come omaggio.

Ogni servizio online citato, riesce a spedire i fiori a domicilio in giornata, ed offre la possibilità di scegliere se farli recapitare appunto lo stesso giorno o nei giorni successivi. Alcuni come Fioriflor, consentono anche di stabilire se i fiori in giornata debbano essere consegnati la mattina o il pomeriggio.

Pur essendo presenti, esistono pochi prodotti che possono servire il bisogno delle persone di mandare fiori a domicilio con soli 10 euro. Questo perchè ovviamente, i costi di spedizione, il costo del fioraio che consegna, dei fiori stessi e del servizio in generale, non consente di inviare fiori a Roma, Milano, Torino, Verona, Napoli, Bologna e in generale dovunque, a meno di 10 euro.

Festa della mamma 2020: regalale fiori e non solo

Domenica 10 Maggio 2020 sarà la giornata dedicata per festeggiare le donne che ci hanno messo al mondo, le nostre mamme. Pensare a cosa regalare per la festa della mamma non è mai una cosa semplice in quanto molte mamme nel tentativo di far risparmiare i propri figli, depistano qualunque domanda fatta per capire se esiste qualche loro desiderio da realizzare per fare un regalo utile e gradito.

Quanto appena detto ci dovrebbe far capire che ad ogni mamma per essere contenta bastano regali semplici e dunque inutile cercare di andare nel complicato per scegliere cosa regalarle. Una regola però è da rispettare, non essere ripetitivi.

Certo, la mamma non dirà mai al proprio figlio questo regalo me l’hai già fatto l’anno scorso, è la terza volta che mi regali questo o quell’articolo, ma bisogna mettersi in testa che le mamme non amano far sentire in imbarazzo i propri figli e dunque il fatto che non facciano notare che il regalo è uguale a quello dell’anno scorso non significa che non rimangano un po maluccio.

Ecco qualche idea su cosa regalare per la festa della mamma

Decorare una tazza per la mamma

Una tazza decorata e personalizzata può essere un pensierino da regalare per la festa della mamma. Divertitevi a rendere unica la tazza da regalare con qualche piccola decorazione che faccia diventare la vostra tazza un pensiero davvero speciale, non banale, non ripetitivo. Qui si può vedere come decorare una tazza per la mamma.

Fiori per le mamme di tutte le età

Regalare un mazzo di fiori alla propria mamma, significa regalare un sorriso a chi non te lo chiederà mai. Di mamma ce ne è soltanto una, coccolarla con un omaggio floreale è il minimo che si possa fare per ringraziarla di tutto ciò che fa per i propri figli.

La mamma è la donna più importante della vita di ognuno di noi, può sembrare un luogo comune ma non è così. Mamma è la prima parola che i bambini pronunciano, mamma è colei che ti tiene in grembo per 9 mesi e che è disposta a dare la vita per un figlio, senza chiedere ringraziamenti.

Regalare fiori per la festa della mamma significa regalare gioia e sorrisi sinceri, da chi riuscirà a dire soltanto “non dovevi”.

Se non vuoi sentir dire tale scusa, scegli di regalare un mazzo di fiori per la festa della mamma con una spedizione a distanza, dalle il tempo di piangere di gioia e poi chiamala, sarà pronta a regalarti un sorriso.

Se non si è certi di quali siano i fiori più giusti da regalare alla propria madre, ecco una risorsa con molte composizioni, piante e fiori per la festa della mamma.

Passeggia con lei

Alimentare i suoi ricordi con ciò che più ama al mondo, tu, è forse il regalo più bello che possa fare alla tua mamma. Non c’è bisogno di prenotare cene a ristorante, portarla a teatro o chi sa in quale posto da spendaccioni, basta andare insieme alla propria mamma a fare una passeggiata e dialogare con lei. Non è importante il luogo perché l’evento importante, il dono siete voi stessi nonostante ciò sforzatevi di portarle almeno sul lungomare della propria città, in un parco o ai giardinetti. Questo sarà probabilmente il regalo per la festa della mamma che lei ricorderà per sempre, in ogni suo piccolo particolare.

Suggerimenti offerti gratuitamente da:

Fioriflor di Sandra Gaetani
Martano (Le)
P.IVA: 04214940753
E-mail: info@fioriflor.com
Tel.: 0836574742
WhatsApp: 3291962143

Spedire fiori: 3 ricorrenze per spedire fiori a una donna

Spedire fiori ad una donna è un gesto intramontabile e gradito davvero da tutte le donne. Ci sono ricorrenze specifiche nel quale mandare dei fiori alla propria moglie, alla fidanzata ma anche ad un’amica, alla sorella, alla mamma e alla zia ad esempio. Ma in linea generale spedire fiori ad una donna è un gesto universale, dolce e speciale, ideale per festeggiare una data importante, una ricorrenza o anche per fare una sorpresa in un giorno qualunque.

San Valentino

San Valentino è la festa per antonomasia degli innamorati e occasione tra le più ideali per spedire fiori a una donna. I fiori topic per questa ricorrenza sono le rose soprattutto rosse, simbolo di amore e di passione, ma è possibile sfruttare San Valentino anche per far breccia nel cuore di una donna che ancora non è partner ufficiale o che conoscete appena. In questo caso la classica rosa rossa può essere singola e unita ad altri fiori che ne smorzeranno il significato amoroso, o ancora non è raro scegliere una rosa o più di colori come il blu, il rosa o quelle molto particolari e ricche di sfumature. Esistono poi bouquet e composizioni già pronte e anche low cost che vi faranno fare un’ottima figura e che potrete donare anche alla mamma, perché no. Quella del 14 Febbraio è una festa molto sentita e spedire dei fiori per San Valentino è sicuramente un gesto intramontabile, che saprà rallegrare e stupire anche la donna più restia ai festeggiamenti. Soprattutto il gesto di far recapitare un mazzo di fiori sarà gradito, spesso più che riceverli direttamente dal proprio partner. L’ideale è inviarli sul posto di lavoro o a casa e accompagnati da un bigliettino, rigorosamente da firmare. Perfette sono le frasi delle canzoni, delle poesie o dei film e anche le citazioni famose.

Festa della Donna

Spedire fiori a una donna è un gesto valido sempre, i fiori spesso sono simbolo anche di alcune festività come appunto la mimosa per Festa della Donna. Questo fiore profumato, delicato e primaverile è stato scelto come simbolo della ricorrenza non per particolari simbologie, ma da alcuni studi sembra semplicemente che fosse quello reperibile nel mese di marzo e che si poteva raccogliere facilmente dagli alberi. Si tratta sicuramente di un invito alla gioia, al sorriso e alla dimostrazione di stima e affetto verso le donne che si ha più vicine. Ciò nonostante la Festa della Donna sia stata istituita dopo un fatto grave di cronaca, nel quale le operaie di una vecchia fabbrica morirono a causa di un incendio.
Non è inusuale che il capofamiglia mandi alle donne di casa un rametto di mimosa, o un bouquet con protagonista questo delicato e luminoso fiore giallo. Esistono anche delle torte diventate simbolo della pasticceria italiana che ricordano questo fiore e che sono appunto realizzate soprattutto per festeggiare le donne il giorno dell’8 marzo. Si può tranquillamente affermare che non esiste Festa della Donna senza mimosa e senza che almeno un uomo caro invii fiori, o che li consegni direttamente.

Compleanno

Mandare fiori a una donna è un gran simbolo di galanteria e ammirazione e farlo per festeggiare il compleanno dell’amata è ideale. Qualsiasi donna ama ricevere fiori, anche quelle più restii ad ammetterlo sotto, sotto aspettano che qualcuno le omaggi con un fiore. Per questa ricorrenza si possono sfruttare tutti i tipi di piante e fiori recisi o in vaso, magari affidandosi al significato dei fiori, molte specie infatti hanno un significato ben preciso. In questo caso, se cioè assocerete un fiore ad un significato preciso ricordatevi di specificarlo nel bigliettino di accompagnamento: il messaggio sarà così chiaro e recepibile. Non meno importante è donare a una donna un numero di fiori pari agli anni da festeggiare, indipendentemente dal tipo di fiore scelto. Un mazzo di fiori per il compleanno si può donare a tutte le donne care e anche ad una collega o al capo, o ancora ad una donna i cui gusti sono sconosciuti. In questo ultimo caso i fiori sono il dono perfetto per fare bella figura senza rischiare di sbagliare regalo. Acquistare fiori è possibile non sono presso i fioristi ma anche nei supermercati e online, qui in particolare è possibile comprare e richiedere la consegna anche all’ultimo minuto.

GERMINAZIONE DEI SEMI DI CANNABIS: TECNICHE E CONSIGLI UTILI

I coltivatori e aspiranti tali sono sempre alla ricerca di nuove e migliori tecniche  per far germinare i semi cannabis. In genere tutta la procedura della coltivazione dei semi di cannabis richiede un lungo e accurato processo:  ogni singolo step deve essere eseguito con cura maniacale e senza lasciare nulla al caso. Ma la fioritura di questa pianta ripagherà ogni sforzo fatto, sotto ogni punto di vista.

Prima di iniziare la guida vera e propria è bene ricordare che ci sono due diverse tecniche di coltivazione della canapa: la coltivazione indoor e la coltivazione outdoor. Oltre questi due modi di coltivazione diciamo tradizionale, si stanno facendo spazio anche nuove tecniche di germinazione semi di canapa.

COLTIVAZIONE INDOOR E OUTDOOR PER SEMI DI CANNABIS

La coltivazione indoor, come suggerisce il nome, consente di piantare i nostri semi in spazi chiusi come una stanza, una serra o una grow box. In questo ambiente avverrà ogni fase dalla coltivazione, dalla germinazione alla fioritura.

Nella coltivazione outdoor invece, l’intero processo si effettuerà in campi di terra preparati ad accogliere i semi o i germogli di canapa.

COME FUNZIONA LA GERMINAZIONE

germinazione semi cannabis

La germinazione o germogliazione del seme di canapa è un processo molto importante: dobbiamo ovviamente dare al seme di marijuana tutto ciò di cui ha bisogno per sbocciare e diventare un bel germoglio.

Ma di preciso, di cosa ha bisogno un seme di canapa? Quanto tempo serve  per la germinazione semi canapa? E qual è il miglior approccio per fare crescere senza problemi questi semi minuscoli e fragili?

Calore, umidità e assenza di luce: queste sono le 3 parole chiave quando ci si chiede cosa serve al alla nostra pianta di marijuana per germogliare.

Di seguito descriveremo alcune delle migliori tecniche per far germogliare i semi di canapa.

Metodo con carta assorbente: Il metodo per la germinazione di semi di canapa tramite carta assorbente permette di far germogliare la sementa utilizzando della comune carta da cucina.

•             Il procedimento è piuttosto facile:

bagna due fogli di carta assorbente con acqua tiepida e avvolgi il seme all’interno;

•             fai attenzione che il seme sia sempre umido ma mai bagnato (un seme bagnato non avrà bisogno di germogliare per ricercare l’ acqua)

•             dopo qualche giorno molto probabilmente il seme sarà germogliato;

•             travasa il seme ma fai molta attenzione durante questo passaggio perché il germoglio è fragile.

Metodo con cubetti di lana di roccia o cubetti root riot: Questo metodo è molto usato grazie alla sua facilità di svolgimento.

•             Prendi dei cubi di lana di roccia o cubetti root riot;

•             inserisci al loro interno la sementa di canapa e immergili in un contenitore o in una vasca d’acqua arricchita con dello stimolatore per radici;

•             riponi in un vassoio i cubi di lana di roccia e coprili con un coperchio, poi chiudili in un posto con la temperatura compresa tra i 20 e 25 gradi.

•             aspetta almeno 2/3 giorni e poi vedrai la canapa germogliare

Metodo a terra o in plateau da semina: Questo è il metodo più tradizionale per seminare e far germogliare la canapa. E’ importante usare terra morbida e di alta qualità per favorire la germogliazione. Prima di iniziare a piantare, metti i semi a mollo in acqua tiepida con dello stimolatore di radici per qualche minuto.

•             Dopodichè pianta il seme a una profondità di 1 cm;

•             Ricopri il buco senza compattare troppo il terreno;

•             Annaffia il terreno quando noti che si sta  seccando.

•             Nel giro di 3/10 giorni i semi inizieranno a germogliare.

Nel caso si utilizzino dei plateau vuoti o dei plateau con il germoglio già pronto fai molta attenzione durante il travaso: i germogli sono molto delicati e capita anche  ai coltivatori più esperti di danneggiarli se maneggiati frettolosamente o in maniera maldestra.

IMPORTANTE: I semi non vanno mai tenuti per molto tempo in ammollo nell’acqua perché è molto alto il pericolo che marciscano. Inoltre la luce e il calore hanno enorme importanza per la buona riuscita della coltivazione, la cannabis ha bisogno di una temperatura che si aggira tra i 20° e i 25° gradi e deve avere la giusta dose di luminosità e oscurità, attestabile intorno a 12 ore per la luce e 12 ore di buio.

TALEE DI CANAPA: CLONIAMO LE NOSTRE PIANTE MIGLIORI

Possiamo ottenere una copia perfetta di una nostra pianta cresciuta bene semplicemente tagliando una porzione di ramo (detta talea) da una pianta madre di canapa. La talea quindi verrà stimolata a sviluppare un proprio apparato radicale da cui inizierà il processo di crescita che la porterà a diventare una pianta identica o quasi alla pianta madre.

La clonazione rimane il modo più semplice, veloce ed economico per ottenere nuove piante di Marijuana.

Con la clonazione delle talee di canapa avremo delle piante con la stessa genetica della pianta madre. Questo dimostra che tutti quegli esemplari che si svilupperanno da essa avranno la stessa qualità e caratteristiche identiche alla pianta genitrice.

Le talee prese da una pianta femmina avranno quindi nel loro dna il solo cromosoma femmina. Nel caso avete piante di una varietà di cannabis di alta qualità con componenti che ne migliorano il gusto, i sapori o che ne accentuano la potenza e la produttività avrete fatto bingo, perché grazie alla clonazione avrete la possibilità di ottenere gratuitamente molte copie di questa pianta.

Ricircolo d’Aria nella Coltivazione Indoor: caratteristiche e importanza

Quanto è importante l’areazione nella coltivazione in grow box?

Innanzi tutto è fondamentale per evitare la troppa umidità e l’aumento della temperatura nell’area che usiamo per la coltivazione.

Sia in serra che all’interno delle grow room il ricircolo d’aria è un fattore molto importante. Quindi le operazioni di estrazione d’aria dall’interno dell’area è cruciale, in modo che l’aria interna venga riciclata ogni sei minuti.

Se parliamo di un sistema di estrazione d’aria completo dobbiamo considerare i seguenti elementi:

  1. L’estrattore d’aria. Il ruolo dell’estrattore è quello di far fuoriuscire in maniera adeguata l’aria consumata all’interno della grow room verso l’esterno, permettendo un adeguato ricircolo.
  2. La condotta flessibile per l’aspirazione dell’aria
  3. La ventola d’immissione. La ventola favorisce l’inserimento nella grow box dell’aria proveniente dall’esterno, in modo di avere sempre un ricambio di aria fresca e pulita.
  4. Ventilatore supplementare eventuale. In caso di necessità, una ventola aggiuntiva favorisce il ricambio d’aria, ad esempio se le piante all’interno della grow room sono molte e quindi producono una quantità di anidride carbonica maggiore.
  5. Filtro a carboni attivi. E’ un elemento opzionale, che ritorna molto utile ad esempio se la grow room si trova all’interno di ambienti domestici o comunque frequentati. Serve a filtrare l’aria che esce dalla grow room rendendola neutra rispetto ai cattivi odori che potrebbe rilasciare.

L’aspiratore d’aria viene scelto in base alla portata di ricircolo che possiede. Per calcolare la portata di un estrattore d’aria bisogna moltiplicare il volume dell’area(grow box o grow room) per 75.

Una volta che abbiamo stabilito la portata dell’estrattore d’aria possiamo scegliere un modello adatto alle nostre necessità. In questa fase si andranno anche a scegliere le condotte adeguate e i riduttori giusti per rispettare il diametro dell’estrattore scelto.

Si usano per unire queste parti, delle fasce di giunzione oppure dello scotch o nastro altamente resistente.

Le operazioni di ventilazione possono essere rese automatiche attraverso delle centraline di controllo, che regolano la forza dell’estrattore a seconda dell’umidità presente al momento e alla temperatura dell’ambiente.

Nella fase di crescita delle piante in ambiente delimitato, come le grow room, c’è il pericolo che le piante vadano ad assorbire una quantità elevata di anidride carbonica, che di conseguenza causeranno il rallentamento del percorso di crescita delle stesse.

Il ruolo dell’estrattore d’aria è proprio questo: inserire l’aria fresca all’interno della grow box. Un problema collaterale all’uso dell’estrattore è l’introduzione eccessiva di aria all’interno della grow room, che comporta quindi un abbassamento repentino della temperatura. Per bilanciare il tutto, in questo caso, si può erogare dell’anidride carbonica all’interno attraverso l’uso di bombole contenenti CO2.

Per approfondire ulteriormente gli elementi e le tecniche fondamentali per una coltivazione indoor ricca di soddisfazioni, è possibile seguire il blog di idroponico.

tecniche di agricoltura biologica

Rotazione delle colture

La coltivazione della stessa coltura anno dopo anno è stata identificata come problematica che riduce significativamente la fertilità del suolo e può causare un aumento della popolazione di parassiti e infestanti. Gli agricoltori biologici “Ruotano” la semina di colture da un appezzamento di terreno agricolo ad un altro nel quale il raccolto non può essere piantato nel sito originale se non passano almeno tre o quattro anni. La rotazione delle colture permette l’accumulo di sostanze nutritive. La rotazione delle colture permette anche ai predatori naturali di prosperare nell’azienda biologica.

Leggi tutto “tecniche di agricoltura biologica”

Come coltivare in modo biologico

La maggior parte delle tecniche di agricoltura biologica moderne prendono le loro radici dalle vecchie pratiche agricole che promuovono la sostenibilità ecologica e conservazione delle risorse naturali come il suolo e l’acqua. Queste tecniche di coltivazione sono utilizzati da agricoltori biologici per integrare i processi e gli elementi della natura che sono già presenti nei loro terreni agricoli. Cioè, gli agricoltori utilizzano tecniche di agricoltura biologica al fine di coltivare buoni raccolti sani e raccolto con buone rese senza danneggiare l’ecosistema.

Per fare ciò, moderni agricoltori biologici combinano vecchie pratiche tradizionali con le conoscenze scientifiche per mantenere un sano equilibrio che permetta attraverso il suolo, il sistema idrico, l’aria, e i vari organismi che compongono l’ecosistema locale.

Leggi tutto “Come coltivare in modo biologico”