Casa elementi costruttivi ambienti e arredo

La casa è una struttura abitativa che implementa una serie di competenze affinché possa essere realizzata, anzitutto vi è la parte ingegneristica che ha il compito di progettare la struttura portante e prevede tutti i sistemi di sicurezza in ottemperanza alla normativa in tema antisismica.

Successivamente c’è da considerare la suddivisione degli spazi interni dalla quale dipenderanno gli impianti idraulici ed elettrici ed infine si passa alla parte dedicata a rivestimenti e arredamenti. Di seguito e nel dettaglio le componenti di una casa con ogni specifica.

Elementi costruttivi della casa

Gli elementi costruttivi riguardano tutto ciò che viene dopo le fondamenta e il telaio di una casa

Solaio

Il solaio è il coperchio, divide un piano dall’altro e può essere strutturato in diversi modi:

solaio latero-cementizio: è la tecnica più diffusa ed unisce alla solidità del calcestruzzo elementi di alleggerimento come il laterizio;

solaio in legno: è tra le tecniche più antiche e naturali per la realizzazione di un solaio e dona un dettaglio elegante;

solaio in ferro: questa soluzione è l’evoluzione del solaio in legno perché realizzato con travi portanti in acciaio.

Il tetto delle abitazioni poi può essere sia spiovente che piano. Nel primo caso avremo generalmente un rivestimento esterno in tegola e viene utilizzato nei Paesi dove le precipitazioni nevose sono frequenti e importanti. Con la soluzione del tetto spiovente è impossibile poi elevarsi successivamente di un piano.

Il solaio a terrazza invece, viene utilizzato per dividere i diversi piani di un palazzo o di un condominio ma può essere utilizzato anche come terminale di una casa.

Tramezzi

I tramezzi sono i muri divisori di una casa e separano i vari ambienti e le stanze. Questo elemento architettonico è costruito con elementi leggeri come tufo, porfido o cartongesso ma esistono anche altre soluzioni molto valide. È importante che la struttura muraria sia leggera, soprattutto se si tratta di una casa posta ad un piano superiore perché il peso grava come un coltello sul solaio. Il discorso invece è diverso per i muri portanti o di contenimento che isolano l’abitazione dalle temperature esterne e danno solidità alla struttura. Nelle opere murarie passa buona parte dell’impianto elettrico e alcune porzioni di quello idraulico.

Intonaci e rivestimenti murari

I tramezzi e i muri perimetrali vengono intonacati, stuccati, pitturati o rivestiti. L’intonaco rende la muratura liscia e copre i vari fori e canali interni che hanno consentito il passaggio degli impianti. Esistono numerosi tipi di intonaci che generalmente sono plastici, antimuffa e traspiranti proprio per evitare l’insorgenza di muffe e macchie nere. L’intonaco è la base per la pitturazione che può avere diverse colorazioni e nuance.

Esistono poi degli stucchi decorativi particolari che sono praticamente eterni e sostituiscono pitturazione e rivestimenti. Sono un tipo di rivestimento murario pregiato e costoso che richiede una manodopera specializzata.

Alcuni tramezzi di una casa hanno, invece, la necessità di essere rivestiti di mattoni in pietra o piastrelle. Sicuramente in bagno e in cucina questa soluzione è indispensabile per proteggere il muro dai costanti schizzi d’acqua e dai vapori che inevitabilmente si creano. Questa alternativa è adottata spesso come elemento decorativo su alcuni muri della zona giorno per mettere in risalto degli angoli particolari come il camino o il mobile tv, o in camera da letto per valorizzare la testiera del letto.

Porte

Un altro elemento importante di una casa sono le porte interne. Hanno la duplice funzione di permettere il passaggio da una stanza all’altra mantenendo la giusta privacy e sono elemento decorativo e di arredo. Possono essere in legno, in laminato, in vetro, in metallo o in elementi combinati a seconda dello spazio da separare e dallo stile che si vuole dare all’abitazione.

Esistono delle porte che devono rispettare una determinata normativa come la porta tagliafuoco che separa il box auto/garage dalla casa, mentre le porte interne che separano le varie stanze sono a completa scelta stilistica del committente.

Infissi e serramenti

Infissi e serramenti non sono solo elementi decorativi ma hanno una grande funzionalità. Finestre, persiane e avvolgibili infatti, difendono la casa dalle intemperie e dalle temperature esterne donando comfort all’ambiente interno, sono infatti uno degli elementi in esame nella classificazione energetica di un’abitazione.

Il portone d’ingresso può essere di diverso tipo a seconda che si tratti di un condominio o di una casa indipendente. Nel condominio il portone esterno non è esposto agli agenti atmosferici ma deve essere comunque sicuro e blindato. Se si tratta di un portone di una villetta indipendente, dovrà essere fatto in materiale resistente al caldo, al freddo e all’acqua e, anche in questo caso, deve essere a prova di ladro. Questo elemento strutturale solitamente è in metallo, raramente si vedono portoni in legno proprio per la sua natura fragile rispetto a questa funzione. Spesso sui portoni vengono inseriti degli inserti in vetro per dare luminosità ad ingressi un po’ bui ma anche questo elemento deve essere o rinforzato da un’anima in ferro o a prova di scasso.

Importante è anche la serranda o il portone del garage qualora la casa ne fosse provvista. Esistono i portoni a rullo, a ribalta e sono quasi sempre abbinate ad un sistema di apertura elettrico con comando a distanza.

Spazi abitativi della casa

Gli spazi abitativi di una casa sono in numero variabile a seconda della metratura da impegnare e dalle esigenze di chi vi abita, ma hanno degli standard imprescindibili che sono in alcuni casi normati.

Ingresso e zona living

È l’ambiente di casa al quale si accede appena varcato il portone d’ingresso. In passato l’ingresso era una vera e propria stanza filtro che separava dalla vista della zona giorno. Quest’ambiente nelle abitazioni di recente costruzione è stato inglobato nella zona giorno che è, appunto, l’ambiente più vissuto.

Solitamente in questa stanza troviamo un mobile d’ingresso con specchio per cappotti e sciarpe e, nella zona living divano con parete attrezzata per la tv. A volte in quest’area possiamo anche trovare un secondo tavolo da pranzo a seconda di come si è strutturato il tinello e/o la cucina.

La zona giorno di una casa è spesso composta da cucina, sala da pranzo e soggiorno ed ognuno di questi ambienti è reso comfortevole e decorato da tessuti e complementi d’arredo come la biancheria per la zona living.

Cucina e tinello

La cucina è diventata uno dei punti focali di ogni casa ed è il luogo dedicato alla preparazione di pranzi e cene, provvisto di varie dispense per utensili e alimenti utili alla preparazione di ogni ricetta. È anche la stanza dove troviamo il maggior numero di elettrodomestici quali frigorifero, forno, piano cottura, lavastoviglie, microonde oltre a tutti i piccoli quali frullatori, robot da cucina e altro.

Questa stanza negli anni ha assunto sempre più lo stile e il modello delle cucine americane.

Bagno

Il bagno è il luogo dove vi sono i servizi igienici necessari: lavabo, wc, bidet, doccia/vasca da bagno. Nelle case con metrature importanti i bagni possono essere anche più di uno a servizio della zona giorno e della zona notte, soprattutto se gli abitanti superano le tre unità. Qui resina e porcellana sono onnipresenti anche e, proprio dalla scelta dei rivestimenti di questa stanza, si può intuire il livello catastale di un’abitazione.

Lavanderia e ripostiglio

Anche nelle case con metrature ridotte si cerca di trovare un vano dove allocare lavanderia e ripostiglio, che possono essere ambiente unico o separato. La lavanderia è una mera stanza di servizio dove alloggiare lavatrice, asciugatrice, scope, detersivi e vari attrezzi utili per l’igiene della casa. L’arredamento interno quindi, se presente, sarà minimal e di scarso rilievo qualitativo.

Camera da letto

È il luogo della casa dedicato al relax e al risposo notturno. Il numero delle camere da letto in un’abitazione dipende dal numero degli abitanti e dalla metratura. In questa stanza troviamo il letto, matrimoniale o singolo, con i comodini, l’armadio e il comò dove riporre indumenti e accessori personali.

Elementi d’arredo

I mobili e i complementi d’arredo sono indispensabili per la funzionalità di ogni casa e donano stile e carattere. L’arredamento è diverso a seconda della stanza e può essere suddiviso in mobili da giorno e mobili da zona notte.

I mobili della zona giorno sono il divano, le pareti attrezzate, librerie e scrivanie, mobili tv e poltrone che arredano gli spazi della zona living e rendono funzionale ogni situazione vissuta in quell’ambiente.

Se ci spostiamo nella zona pranzo troveremo il tavolo con le sedie, la madia e le vetrine utili per contenere piatti, bicchieri e stoviglie di varia natura.

Nella zona cucina troviamo poi tutti gli elettrodomestici necessari come frigorifero, piano cottura, forno e lavastoviglie incorniciate in pensili componibili.

Tra i mobili della zona notte invece troviamo il letto, l’armadio, i comodini e la cassettiera, così come poltrone e cassepanche funzionali alla conservazione del corredo.

Di notevole importanza sono anche i complementi d’arredo di cui fanno parte i lampadari e i lumi funzionali all’illuminazione della casa. Anche vasi, sgabelli, e suppellettili varie rendono l’ambiente unico e gradevole dando stile e carattere alla casa.

Elementi d’arredo utili e diffusi in ogni ambiente della casa sono i tessili e la biancheria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *