tecniche di agricoltura biologica

Rotazione delle colture

La coltivazione della stessa coltura anno dopo anno è stata identificata come problematica che riduce significativamente la fertilità del suolo e può causare un aumento della popolazione di parassiti e infestanti. Gli agricoltori biologici “Ruotano” la semina di colture da un appezzamento di terreno agricolo ad un altro nel quale il raccolto non può essere piantato nel sito originale se non passano almeno tre o quattro anni. La rotazione delle colture permette l’accumulo di sostanze nutritive. La rotazione delle colture permette anche ai predatori naturali di prosperare nell’azienda biologica.

Fertilizzanti organici

I fertilizzanti organici sono materiali che arricchiscono il suolo e che si trovano in natura o sono prodotti attraverso un processo del tutto naturale, senza l’ausilio di elementi sintetici o additivi. Gli ingredienti principali di concimi organici sono di origine animale o vegetale, o derivano da una combinazione dei due.Il concime organico include letame, il compost,la torba,i liquami, l’humus, le alghe, e il guano. Fondamentalmente, qualsiasi materiale che si crea naturalmente e ha subito il processo di decomposizione può essere considerato un  fertilizzante organico.

Sovescio

I sovesci sono anche chiamati colture di copertura e vengono utilizzati per migliorare la struttura del suolo e la fertilità. Essi simulano gli effetti benefici dei fertilizzanti sintetici, ma sono meno costosi e privi di sostanze chimiche che degradano l’ambiente. Il sovescio aumenta anche la capacità di ritenzione idrica del suolo e previene l’erosione e la crescita di infestazioni di parassiti.

Compostaggio

Quello del compostaggio è un processo che comprende la decomposizione naturale di materiale vegetale e animale in modo che alla fine possa essere utilizzato come additivo del terreno. Costituito da foglie, bucce di frutta, o concime animale, il compost è facile da preparare e può essere utilizzato per migliorare la qualità del suolo o prevenire l’accumulo di parassiti e malattie.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *