Mobili Cinesi, tradizione millenaria

La bellezza e il fascino dei mobili cinesi antichi, quando si tratta di arredare una casa, è un elemento di indubbio interesse per gli appassionati di complementi e elementi di arredamento antico.

Quello che racconta attraverso i secoli di storia un mobile cinese antico è racchiuso nelle sue cellule, nell’anima dei suoi colori, e lascia un messaggio indelebile nelle epoche che ha attraversato.

Gli armadi laccati rossi, ad esempio, nella tradizione cinese, erano elementi donati dalla famiglia della promessa sposa come corredo di nozze. La loro superficie era illustrata con le chiusure a cerchio, che rappresentano l’unione e la forma complementare dei due sposi nell’idea di famiglia. Le pitture in oro che impreziosiscono le lacche rosse degli armadi antichi sono una nota che contraddistingue l’arredo orientale antico. Un ripiano coperto nascosto in basso invece è un altro elemento distintivo dei mobili antichi di lavorazione cinese.

Scegliere per l’arredamento della propria casa un mobile etnico antico significa ripianificare e ridisegnare completamente il look della nostra abitazione.

I mobili cinesi antichi richiamano l’epoca della dinastia Ming, dalla seconda metà del trecento del millennio scorso e la prima metà del 1600, e un altro periodo della dinastia Ching che spazia tra il 1650 e il 1950. Questi due periodi storici sono l’apice dell’arte antica cinese, che hanno visto tra gli altri lo sviluppo della lavorazione della porcellana antica cinese.

I mobili cinesi antichi sono stati costruiti utilizzando principalmente legno di olmo, un’essenza dall’anima semplice e lineare, proprio del periodo Ming, mentre i mobili del periodo Ching hanno finiture più sofisticate, decorazioni più appariscenti e vistose. Il legno si distingue in due tipi particolari, definiti in base alla loro durezza. Il più duro è lo Yingmu, mentre con una composizione mista è chiamato Zamu.

I Mobili in legno Yingmu sono formati da un legno che ha una struttura compatta, con venature di qualità elevata. I Mobili invece realizzati in Zamu, sono più pregiati esteticamente e di valore sensibilmente più alto. Ovviamente più il mobile è antico, maggiore sarà il suo valore effettivo.

Mobili cinesi antichi da farmacia

La caratteristica che rende unici i mobili cinesi antichi da farmacia è l’elevato numero di cassetti di cui sono formati, all’interno ulteriormente suddivisi in vari scomparti che contenevano gli antichi rimedi degli speziali cinesi di un tempo. In alcuni casi il nome del rimedio risulta ancora scritto sulla parte frontale.
Si tratta sicuramente di mobili antichi poco pratici, ma sicuramente evocativi di respiro storico e grande fascino.

Sfizio: nuova collezione primavera/estate 2019

E’ finalmente esplosa l’estate, quel periodo dell’anno che mette addosso, non soltanto la voglia di mare e vacanze, ma anche la voglia di abiti nuovi, e di shopping; le nuove collezioni dei grandi brand ci strizzano l’occhio dalle vetrine delle boutique del centro, ad esempio: sfizio abbigliamento che ha presentato di recente la sua nuova collezione sfizio primavera estate 2019

Un brand internazionale

Il brand è presente con alcuni show-room in Europa e oltre cortina; uno dei quali si trova a Milano, un secondo a Padova;il terzo a Mosca in una delle vie più glam della città russa. Ma non solo. Ovviamente non poteva mancare una sede capitolina, ovvero: sfizio abbigliamento Roma. Da tenere presente però che per chi ha poco tempo è possibile acquistare tutti i capi sfizio by plissè anche nel comodo ed elegante sfizio shop online o direttamente presso sfizio Abbigliamento Outlet

Le proposte di Sfizio

Sfizio Shop Online

Gli abiti sfizio per l’estate si ispirano alla natura con la tendenza a mixare lo stile Sporty a un mood definibile “botanico” per via delle stampe fiorate. Pensato per uno stile assolutamente unico e urbano, con provocazioni tessili; poiché il leit motiv di Sfizio è progettare qualcosa che poi prende forma con un netto distacco dalla moda già vista. I maxi dress sono declinati in tagli fluidi e avvolgenti, le gonne prevalentemente di lunghezza maxi sono di ispirazione vagamente gipsy o boho.

Fiori e righe: il trend di Sfizio conquista

Le geometrie si intersecano tra righe e figure astratte, fino ad approdare al monocolore o alle fantasie con polka-dot, o fiori giganteschi; senza escludere il classicismo del total white e del total Black. Per le gonne il motivo plissé è quello predominante,  ma sono deliziosi anche gli abitini con media lunghezza al ginocchio, mossi da stampe a quadretti e fantasie di ispirazione esotica. Sofisticate e sexy le tute “pigiama palazzo” caratterizzate da un pantalone ampio e fresco, fermate in vita da cinture multicolor.  La linea dei pantaloni offre una vasta gamma di scelta, sia per il taglio, che per le tinte; e che per la tipologia di tessuto. Pantaloni di varie fogge da abbinare a maxi camicie dai colori basici, come: il rosso corallo, il nero, il turchese, il bianco panna. Bluse morbide che avvolgono il corpo. Raffinato e glamour il comparto sfizio clothing che raggruppa tutto quello che fa moda; che è possibile visitare ed esplorare navigando in sfizio clothing online

Pattern e tessuti fluenti

La nuova collezione di questo brand giovane nell’anima, ma di comprovato alto profilo comprende una vasta selezione di capi definibili camouflower, poiché come già detto le stampe fiorate la fanno da padrone; sia per i trench che per le gonne plissé e i maxi dress; un tocco di unicità viene dato a ogni creazione con tessuti laminati in argento o suggestioni fluorescenti dai  dettagli romantici, che si mescolano abilmente a linee geometriche essenziali, e a cascate di paillettes cangianti. Un universo geniale che ridisegna i confini dello stile; anzi nello specifico dell’azzardo stilistico, espresso in abiti e tute, capi spalla, giacche, jeans, pantaloni, camicie e top, gonne e tanto altro. L’abbigliamento sfizio e le donne dinamiche di oggi sono l’esempio lampante del fatto che il brand non segue le tendenze ma le crea.

Plissè Spa: il made in Italy che convince

Ogni collezione non può essere che un successo poiché la Fashion House italiana è presente sul mercato della moda da trent’anni. E anno dopo anno ha consolidato e ribadito la sua filosofia aziendale, che si basa sui processi di produzione aperti al dialogo, tramite tutti i canali e tutti gli strumenti oggi a disposizione. i capi di abbigliamento firmati sfizio hanno alle spalle tutta l’esperienza e la passione di Plisse Spa un marchio affermato a livello planetario che ha portato il valore del made in Italy nel mondo

Recupero Anni Scolastici: Quali Opportunità ci sono?

Gli ostacoli che si possono incontrare durante il percorso scolastico, prevalentemente nel periodo delicato dell’adolescenza alle scuole superiori, sono vari e molti, e spesso non dipendono soltanto dallo studente e dal suo approccio allo studio. L’incontro con docenti non empatici, eventuali cambi di istituto per scelte di percorso di studio errato, e fattori ambientali possono influire in maniera determinante sui risultati e quindi far rallentare i ragazzi durante il periodo che va dall’inizio della scuola superiore alla agognata maturità.

Questi ostacoli spesso spingono i ragazzi a interrompere il percorso scolastico. Si ha poi la voglia di recuperare, e rimettersi in pari con lo studio che si è rallentato, ma come fare per recuperare?

Recuperare gli anni scolastici persi non è impossibile.

Istituti privati permettono il recupero degli anni scolastici, con corsi in classe che forniscono di nuovo un ritmo adeguato a rimettersi in pari per poi tornare in classe.

In questi istituti e scuole private spesso si ricorre a programi personalizzati che portano gli studenti a raggiungere il diploma, ma anche ad apprendere ulteriormente grazie a docenti diversi con approcci diversi da quelli che hanno incontrato a scuola.

La partecipazione a classi collettive, scuole diurne o gruppi di scuole serali, oppure opzionare un tutor che supporta il percorso di studi individuale, tutto questo permette di preparare accuratamente il recupero degli anni scolastici persi.

Alla fine del corso in questi istituti privati si sostiene un esame di stato, per certificare le competenze acquisite per suggellare il fatto che si è recuperato e si può accedere all’anno successivo senza problemi, come se si avessero seguito regolarmente gli anni precedenti.

La possibilità di personalizzare il percorso di studi è uno dei punti di forza di scegliere scuole private per questo recupero.

La personalizzazione infatti differisce dal metodo statale, in cui si deve seguire un programma predefinito, e si può gestire lo studio in base ai propri ritmi personali, in genere ottenendo anche risultati maggiori.

Un’ulteriore comodità è quella di organizzarsi in modo tale da avere orari personalizzati in base ai propri impegni privati, in modo di effettuare un percorso di studi complementare con i tempi che si hanno nella vita quotidiana.

Alla fine del percorso formativo, l’esame di stato sostenuto certifica il raggiungimento del livello adeguato dell’anno o degli anni che è stato necessario recuperare, e per poter sostenere l’esame si deve aver raggiunto una valutazione di 6/10 in tutte le materie che compongono il corso di studi che si sta frequentando.

Alla fine del corso di studi, sarà necessario presentare regolare domanda di iscrizione all’ufficio provinciale scolastico del comune di residenza.

La data ultima di presentazione della domanda di iscrizione coincide con il 30 Novembre, tranne per casi di legittimo impedimento e condizioni particolari.

Hai bisogno di recuperare gli anni scolastici persi? Nessun problema, le possibilità sono molte. Cosa aspetti?

Sportello Digitalia: nasce lo sportello per le imprese

Ogni giorno, il mondo digitale offre al business un ampio ventaglio di opportunità. Purtroppo, a volte non è semplice scegliere le più adatte alla propria attività. Da oggi si può! Lunedì 10 giugno 2019, infatti, è stato lanciato il progetto Sportello Digitalia: il modo migliore per comprendere e conoscere tutte le occasioni che il mondo digitale mette a disposizione.

Ti consigliamo questo approfondimento – Digital Journalism: traduci al meglio la tua impresa sui Social

Cos’è Sportello Digitalia?

Sportello Digitalia

Grazie a Sportello Digitalia è possibile confrontarsi con specialisti del settore e professionisti della trasformazione digitale. Tali figure, grazie alla loro competenza ed esperienza, sono in grado di lanciare e migliorare i progetti a loro sottoposti, rendendoli pronti a soddisfare le nuove esigenze del mercato.

Sportello Digitalia
 è rivolto a tutti coloro che hanno un’attività e che desiderano migliorare o iniziare ad avviare una presenza digitale del proprio business. La rivoluzione digitale che stiamo vivendo permette agli imprenditori di utilizzare mezzi e strumenti in grado di garantire loro significativi benefici. Tuttavia, orientarsi nella giungla del web può essere difficile e dispersivo. Il rischio è quello di affidarsi a consulenti che non portano alcun valore aggiunto alla propria attività, ma solo confusione e costi.
Liberi professionisti, attività locali e PMI, possono oggi contare sulla consulenza di Sportello Digitalia.

Ti consigliamo questo approfondimento – La Digital Transformation: l’era delle organizzazioni digitali

Il team e le sedi

Sportello Digitalia

Il team di Sportello Digitalia è specializzato nei vari settori utili per il business. I suoi professionisti sono pronti a rispondere ad ogni domanda. Attraverso una minuziosa analisi, verificheranno lo stato operativo attuale, per consigliare come migliorare il fatturato delle aziende, servendosi delle nuove tecnologie.

Ad oggi, le sedi sul territorio sono sette:

  • Napoli, via Bausan 17;
  • Napoli, via Depretis 114;
  • Napoli, via San Romualdo 1;
  • Pomigliano d’Arco, via Mazzini 55;
  • Mugnano di Napoli;
  • Giugliano di Napoli;
  • Pontecagnano Faiano, via Picentia 59.

Tutte le consulenze che avvengono negli spot indicati da Sportello Digitalia sono totalmente gratuite. Attraverso questo link è possibile richiedere subito una consulenza gratuitahttps://sportellodigitalia.it/#consulenza.

Per ulteriori informazioni: www.sportellodigitalia.it; pagina FB: Sportello DIGITALIA.

Piperina e Curcuma Plus: cos’è? Funziona? quanto costa?

Tutti gli essere umani ingeriscono ogni giorno una grossa quantità di calorie che l’organismo può trasformare in energia o in grassi. Le cause dell’obesità possono essere associate ad una predisposizione genetica, ad un comportamento alimentare scorretto e a dei problemi psicologici. Le conseguenze di questa ‘malattia’ sono molto gravi e pericolose poichè quest’ultima tende ad abbassare la speranza di vita, aumentare la possibilità di incidenti cardio-vascolari, provocare insufficenza respiratoria con il passare dei giorni, favorire l’artrosi alle ginocchia, alle anche ed aumentare la frequenza dei calcoli biliari. Nella maggior parte dei casi, le persone che soffrono di obesità, assumono più calorie di quelle che normalmente dovrebbero ingerire. Il cibo diventa una vera e propria dipendenza e funge da valvola di sfogo per combattere la depressione e l’ansia. E’ difficile trovare un rimedio efficace per dimagrire soprattutto perchè, man mano che l’interessato prenderà peso, la sua autostima diminuirà e la dieta rappresenterà solo un altro fallimento personale. Ad alimentare questo problema vi sono diversi fattori come lo stress, la difficoltà di accettare il proprio corpo, il fumo, il consumo di alcol e la somministrazione di alcuni farmaci.
Per riuscire ad ottenere un buon risultato e sconfiggere per sempre l’obesità è necessario migliorare il rapporto con se stessi per raggiungere qualsiasi obiettivo. L’attività fisica associata ad una giusta alimentazione equilibrata e calorica, senza ridurre necessariamente le quantità di cibo ingerite di solito, riuscirà a migliorare e a cambiare la qualità del proprio metabolismo. E’ consigliabile assumere anche un integratore alimentare a base di Piperina e Curcumina, ossia Piperina e Curcuma plus, ottime per aiutare il corpo a smaltire le cellule adipose e ad accelerare il metabolismo.

Piperina e Curcuma Plus: cos’è e come si usa?

La curcuma longa e la piperina sono degli ingredienti naturali che aiutano ad accelerare il metabolismo e a bruciare i grassi in eccesso del corpo. In particolare la piperina favorisce la digestione e lo smaltimento dei grassi; mentre la curcuma ha una proprietà disintossicante, depurativa, elimina le scorie e le tossine. Questi integratori vanno assunti in media due volte al giorno, a pranzo e a cena, a stomaco pieno e con l’aiuto di acqua naturale. E’ importante non fare abuso di questo prodotto perchè ciò non velocizzerà il processo di dimagrimento e non si otterrà il risultato sperato, anche se non si avranno effetti indesiderati dato che il prodotto è completamente naturale. E’ sconsigliato assumere questi integratori se si è intolleranti alla curcuma e alla piperina, in gravidanza o in fase di allattamento, è vietato somministrarlo ai bambini e a chi soffre di patologie renali e gastrointestinali. Se nei primi 30 giorni dalla data d’acquisto il cliente non è soddisfatto o non ha riscontrato alcun risultato, può restituire il prodotto ed essere rimborsato senza alcun tipo di problema.

Cosa sapere prima di comprare Piperina e Curcuma Plus?

Gli integratori di curcuma plus e piperina sono venduti in appositi contenitori da 60 compresse di 500mg. Il prodotto può essere acquistato in erboristeria o online, dal sito ufficiale o da Ebay/Amazon, ma non può essere reperito in farmacia. Il prezzo standard è di 69 euro a confenzione, ma attualmente due barattoli sono in offerta a soli 49 euro se acquistati esclusivamente dal sito ufficiale. Dopo aver compilato il modulo d’acquisto online ed aver inserito tutti i dati personali, il call center di Piperita e Curcuma Plus contatterà telefonicamente il cliente per confermare l’ordine e il pagamento potrà essere effettuato tranquillamente alla consegna. E’ importante sapere che ogni confenzione riesce ad assicurare due mesi di trattamento!

Piperina e Curcuma Plus opinioni

Prima di acquistare qualsiasi prodotto online, è necessario leggere i relativi feedback dei consumatori che l’hanno già testato. Laura, 25 anni, si era posto come obiettivo la perdita di peso in un breve periodo di tempo. L’acquisto della curcuma e la piperina dal sito online è stata semplice, intuitiva e il prodotto è arrivato a casa dopo pochi giorni. Dopo i primi due mesi di trattamento, è riuscita a dire addio a 5 kili. 
Lucrezia, a differenza di Laura, non aveva associato agli integratori un piano alimentare equilibrato e la giusta attività fisica. Dopo essersi confrontata con la sua nutrizionista e aver iniziato a correre, la sua massa grassa è calata notevolmente e può affermare che il prodotto funziona alla grande. 
Alessandra ha testato il prodotto e l’effetto che le ha provocato non è stato gradito. La donna ha avverito l’effetto calore ed ha deciso di assumerlo solo dopo aver consumato i pasti più abbondanti della giornata, ottenendo a pieno i benefici del prodotto.
Infine, Gianfranco ha sofferto di obesità e aveva deciso di sottoporsi qualche anno fa ad un intervento di sleeve gastrectomy. Questa operazione prevedeva di tagliare un pezzo di stomaco per diminuire il senso di fame, ma a distanza di un anno la sua alimentazione è tornata ad essere quella di sempre. La sua obesità non gli permetteva di camminare e seguire il figlio di 3 anni nella sua crescita. Affranto e senza speranze, era venuto a conoscenza di questo prodotto a base di piperina e curcuma plus navigando in internet. All’inizio non credeva ai suoi benefici poi, dopo aver assunto un personal trainer, il suo corpo ha perso massa grassa. Il suo percorso dimagrante è ancora in atto, ma attualmente riesce a stare in piedi e a correre dietro suo figlio in giro per la casa.

Curcuma epatite

L’Istituto Superiore di Sanità ha segnalato al 27 maggio 15 casi di epatite colestatica acuta, non infettiva e non contagiosa, riconducibili al consumo di curcuma. Sono in corso verifiche sul territorio da parte delle autorità sanitarie.

Di seguito si riportano i tre prodotti segnalati il 27 maggio associati ai casi di epatite colestatica acuta:

  • Versalis – Geofarma s.r.l. – prodotto da Labomar s.r.l.   
  • Rubigen curcuma e piperina – lotto 250119 – Naturfarma
  • Curcumin+piperin – Vegavero – prodotto da Vanatari International GMBH, Berlino

Si vanno ad aggiungere a quelli già segnalati nei precedenti avvisi:

  • Tendisulfur Forte bustine – Laborest Italia s.r.l. prodotto da Nutrilinea s.r.l.
  • Cartijoint Forte – Fidia Farmaceutici s.p.a. prodotto da Sigmar Italia s.p.a.
  • Curcuma liposomiale più pepe nero – lotto 1810224, scadenza 10/21, prodotto da LABORATORIES NUTRIMEA con sede e stabilimento di produzione rue des Petits Champs 20, FR 75002, Parigi
  • Curcuma 95% Maximum – lotto 18L264, scadenza 10/2021, prodotto da EKAPPA LABORATORI srl per conto di Naturando S.r.l.
  • Curcuma complex – B.A.I. aromatici per conto di Vitamin shop
  • Tumercur – Sanandrea
  • MOVART – Scharper SpA, Farmaceutici Procemsa spa Nichelino
  • Curcuma Meriva 95% 520mg Piperina 5 mg – Farmacia dr. Ragazzi, Malcontenta
  • Curcuma “Buoni di natura” – Terra e Sole
  • Curcumina Plus 95% – lotto 18L823 – NI.VA prodotto da Frama
  • Curcumina 95% Kline – lotto 18M861 – NI.VA prodotto da Frama
  • Curcumina Plus 95% piperina linea@ – lotto 2077-LOT 19B914 – NI.VA prodotto da Frama
  • Curcumina Plus 95% piperina linea@ – 18c590 – NI.VA prodotto da Frama

Sono in corso le verifiche per individuare la causa responsabile dei casi di epatite.

In attesa delle analisi, i consumatori sono invitati a titolo precauzionale a sospendere temporamente il consumo di tali prodotti. la fonte qui

Alchilgliceroli, molecole che curano la psoriasi

CHI è LO SQUALO DELLA GROENLANDIA

Lo Squalo che abita i mari della Groenlandia, è adattato al meglio alle condizioni climatiche molto fredde dei mari profondi che popola lo squalo della Groenlandia, in particolare la specie chiamata Somnosius microcephalus, è molto ben adattato alle condizioni estreme dei fondali gelidi e profondi dei suoi mari.

Storicamente l’olio e la carne di questa varietà di squalo è stata utilizzata come rimedio naturale nei paesi scandinavi per la guarigione veloce delle ferite, e il rafforzamento del sistema immunitario.

L’olio di fegato di squalo della groenlandia, è composto da trigliceridi, colesterolo, squalene e alchilgliceroli o alcossigliceroli.

Alchilgliceroli, caratteristiche

Gli alchilgliceroli sono molecole lipidiche contenute nell’olio di fegato di squalo per più del 50% di concentrazione, presenti anche nel latte materno e nel midollo osseo.

Nel latte vaccino anche sono contenute tracce di alchilgliceroli, ma in misura molto minore.

Gli elementi di cui sono composti gli alchilgliceroli sono l’alcol batilico, che aumenta il numero dei globuli rossi, l’alcol cetilico, che stimola l’ematopoiesi, l’alcol selachilico e il gruppo metossilico che è il principale responsabile della forte attività biologica degli alchilgliceroli stessi.

Grazie alla loro composizione gli alchilgliceroli sono molto attivi come stimolanti del sistema linfatico e immunitario generale.

Come Agiscono gli Alchilgliceroli?

Gli alchilgliceroli attivano i macrofagi citotossici della membrana cellulare, aumentando di fatto le difese immunitarie.

L’assunzione di alchilgliceroli per via orale aumenta il livello di IgG e anche quello di IgM del plasma.

Successivamente, vengono incorporati nelle piastrine abbassando il mediatore chimico dell’infiammazione, denominato PAF.

Alcuni studi dimostrano che gli alchilgliceroli diminuiscono lo sviluppo di cellule cancerogene.

Gli Alchilgliceroli come antitumorali

Gli alchilgliceroli una volta assimilati dalla cellula, trasmettono diversi segnali che bloccano la proliferazione cellulare attraverso il blocco della proteinchinasi C.

Un altro aspetto li vede a recuperare e inibire l’azione dannosa delle radioterapie in pazienti trattati.

Fin dal 1934 gli alchilgliceroli vennero usati tramite estrazione dal midollo osseo che permetteva l’aumento dei leucociti.

Negli anni ’70 verso la fine l’assunzione orale ai pazienti malati di tumore sotto radioterapia ha confermato le ipotesi coadiuvanti descritte sopra.

L’applicazione delle molecole in tali pazienti ha permesso di contrastare le lesioni da radioterapia per oltre il 60%

Da qui emerge l’alto potere antiossidante degli alchilgliceroli, che prevengono il danneggiamento dei tessuti derivante dalle terapie con radiazioni.

La capacità di aiutare la rigenerazione dei tessuti aiutato l’epidermide dall’interno a combattere diverse malattie psicosomatiche e dermatologiche di tipo diffuso, come eczema, dermatiti e psoriasi.

Dosi da assumere

A seconda del disturbo o problematica da trattare la dose giornaliera varia. In genere il range è tra i 200 mg e il 500 mg di olio di fegato di squalo.

Queste quantità contengono circa tra i 50 e i 100 mg. di alchilgliceroli.

In caso di supporto alla terapia anticancerogena il consiglio è di triplicare l’assunzione, arrivando a prendere 6 capsule al massimo di olio di fegato di squalo su base giornaliera.

Invece per immunizzare e aumentare le difese, e l’efficienza del sistema linfatico per problemi minori, 250 mg. di principio attivo 3 volte al giorno.

Nei bambini l’indicazione per rinforzare il sistema immunitario è di 2 capsule al giorno, 250 mg. di principio attivo.

Riassunto

L’olio di fegato di squalo è un rimedio storico usato nella medicina tradizionale svedese sia come curativo diretto che come supporto alla prevenzione, e può essere inserito normalmente nella nostra dieta quotidiana per combattere la psoriasi.

Aumenta l’attività del sistema linfatico e del sistema immunitario, e blocca la proliferazione delle cellule tumorali. Previene stati influenzali, riduce i danni collaterali causati dalle chemio e radioterapie, e stimola la guarigione delle ferite.

L’attività immunologica delle molecole di alchilgliceroli sono indubbie: pazienti trattati con capsule di olio di fegato di squalo hanno ridotto l’esposizione a malattie di tipo influenzale. Si considerano quindi un valido coadiuvante dei vaccini antinfluenzali stagionali.

Lo Squalo della Groenlandia ha una popolazione equilibrata e numerosa, quindi questa attività non ne pregiudica la riproduzione e il mantenimento della specie.

Questore della Camera e del Senato: a Cosa Serve?

Il Questore della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica è un ruolo tra i più importanti all’interno del Governo italiano.

Si tratta di un ruolo destinato ad alcuni deputati e senatori che hanno il compito di vigilare sull’applicazione delle norme che regolano l’attività parlamentare e delle direttive del presidente di camera e del senato.

Il collegio dei questori si occupa anche di stilare un bilancio interno che poi viene approvato e dibattuto all’interno della Camera, e rispettivamente, del Senato.

I Questori si occupano di mantenere l’ordine all’interno di tutte le sedi parlamentari, con l’aiuto degli assistenti parlamentari. Questa funzione è particolarmente importante perché le autorità di polizia e carabinieri, e le forze dell’ordine in generale, non hanno accesso alla sede del Parlamento, a meno che non vengano autorizzati dal Presidente.

I Questori sono le figure più importanti degli uffici parlamentari di presidenza della Camera e del Senato. Si occupano come detto sopra di redigere il piano spesa, ed elaborare annualmente il progetto di bilancio interno. I Partiti che hanno dei rappresentanti all’interno del collegio dei Questori li mette in una posizione di privilegio come ruolo nell’attività dei due organi parlamentari.

Il progetto di bilancio redatto dai questori, prima di passare in discussione nelle aule del parlamento, viene esaminato da tutti i membri dell’ufficio di presidenza. Un’altra funzione importante è quella di verificare in modo accurato il corretto svolgimento delle attività amministrativa interna dei due organismi di governo, controllando in maniera accurata che vengano applicate con rigore le norme e le direttive del Presidente.

In pratica è la figura di riferimento della vigilanza, una sorta di “Forze dell’Ordine” interne del Parlamento, quindi sono i responsabili di sicurezza all’interno delle Aule governative. Guidano infatti i commessi in caso di contrasti verbali o fisici all’interno delle aule, facendo riportare l’ordine e garantendo che le attività riprendano normalmente il loro normale corso. Fanno mettere in atto quindi le norme di comportamento, e in casi estremi, di espulsione, quando indicato dal regolamento.

A livello di notorietà politica, Edmondo Cirielli di Fratelli d’Italia è il deputato con la carica di Questore della Camera più presente a livello di comunicazione politica. E’ il promotore del decreto legge n.251 2005, denominata adesso ex-Cirielli, in quanto le modifiche apportate dagli organi parlamentari non hanno visto la approvazione del deputato che ha chiesto di essere rimosso come nome dalla norma stessa.

Acido Glicolico per la bellezza del viso

L’acido glicolico è un elemento fondamentale per stimolare la rigenerazione delle cellule della nostra pelle e provare a ringiovanire il viso.

Già storicamente si conoscono le proprietà di questo principio attivo, si narra di personaggi dell’antichità, come Cleopatra che usavano il latte d’asina per mantenere al meglio la propria pelle.

Nella bava di lumaca, è presente un’alta concentrazione di acido glicolico, che permette un mantenimento della qualità della nostra pelle, e quindi i prodotti derivati da questa sostanza sono ideali per il trattamento di inestetismi e aging dell’epidermide.

Molti sono i fattori che intervengono nell’aggredire la pelle, il tempo che passa, stress quotidiano, alimentazione approssimativa e non equilibrata e agenti atmosferici e smog. L’apporto di acido glicolico permette alla pelle di rigenerarsi naturalmente in maniera più veloce, mantenendo un aspetto integro e luminoso.

dell’acido glicolico

La forza di assorbimento dell’acido glicolico penetra in profondità, agendo come esfoliante naturale, e quindi rigenera le cellule dell’epidermide allontanando e allungando gli effetti negativi del tempo che passa.

Questo ne fa uno dei più validi alleati contro l’età della nostra pelle.

Il Collagene e L’elastina stimolati dall’assunzione di acido glicolico permettono alla pelle di rimanere levigata e lucente, e contrastano le classiche linee derivanti dall’espressione facciale, che caratterizza il nostro viso anche in giovane età.

Essendo un elemento naturale totalmente privo di effetti collaterali, la bava di lumaca, assunta sotto forma di crema e siero concentrato permettono di dare il giusto apporto di acido glicolico in tutti i periodi dell’anno

L’acido glicolico permette di agire preventivamente contro inestetismi quali rughe, smagliature e cicatrici leggere e non, quindi preparando e nutrendo la pelle prima che ad esempio le rughe prendano il sopravvento o si affaccino sul nostro volto.

La rigenerazione cellulare stimolata dai prodotti alla bava di lumaca è un toccasana per mantenere la pelle levigata donando un effetto giovanile e proteggendo dagli sbalzi climatici che sono così dannosi per la nostra epidermide.

La composizione totalmente naturale dei prodotti alla bava di Lumaca ne permettono l’uso anche a chi ha la pelle più delicata e soggetta alle allergie, quindi può essere usata da tutti indistintamente senza problema di effetti collaterali o problematiche generate.

Eczema atopico, topico, impetiginizzato, varicoso e Dermatite ed eczema nei bambini

L’eczema è un’affezione dermatologica acuta, subacuta e cronica, caratterizzata da arrossamento, vescicole, ispessimento cutaneo e croste. Spesso le lesioni causano prurito e sono intensamente pruriginose. L’eczema atopico, o costituzionale, solitamente esordisce nei primi mesi o anni di vita, si manifesta in maniera simmetrica o si associa a un’aumentata produzione di immunoglobuline (Ige). L’eczema topico, o da contatto, colpisce più l’adulto. L’eczema impetiginizzato è caratterizzato da lesioni vescicolo-pustolose da sovrapposizione batterica. L’eczema varicoso si manifesta a seguito di un’insufficienza venosa, in particolare dopo tromboflebite, con l’esioni eczematose su cute cheratosica, secca e distrofica. La valutazione medica è necessaria in ogni forma di eczema.

A completamento della valutazione clinica si consiglia l’esecuzione di un test di biorisonanza, che consente di individuare una condizione di intolleranza alimentare o di pregressa infezione non totalmente risolta. Permette inoltre di saggiare la risposta favorevole o meno dell’individua ai preparati indicati per la terapia, individuando i più adatti.

L’eczema e la dermatite che colpisce soprattutto i bambini, è noto come eczema costituzionale ed ha la tendenza a ricorrere in famiglie nelle quali sono frequenti asma, emicrania e febbre da fieno. La pelle assume un aspetto eczematoso in zone caratteristiche del corpo, soprattutto l’avambraccio, il retro del ginocchio, il viso.

L’eczema costituzionale può avere ricorrenza familiare o essere causato da un fattore esterno irritante. L’eczema costituzionale compare già nel bambino, in cui è colpito soprattutto il viso, e tende poi a ridursi nel cavo dei gomiti e sui ginocchi.

Gran parte dei bambini che soffrono di eczema costituzionale superano le peggiori manifestazioni dello stesso quando raggiungono la pubertà, anche se il discorso non ha validità assoluta.

Per curare con successo l’eczema costituzionale è bene ricorrere a frequenti visite dermatologiche.

GERMINAZIONE DEI SEMI DI CANNABIS: TECNICHE E CONSIGLI UTILI

I coltivatori e aspiranti tali sono sempre alla ricerca di nuove e migliori tecniche  per far germinare i semi cannabis. In genere tutta la procedura della coltivazione dei semi di cannabis richiede un lungo e accurato processo:  ogni singolo step deve essere eseguito con cura maniacale e senza lasciare nulla al caso. Ma la fioritura di questa pianta ripagherà ogni sforzo fatto, sotto ogni punto di vista.

Prima di iniziare la guida vera e propria è bene ricordare che ci sono due diverse tecniche di coltivazione della canapa: la coltivazione indoor e la coltivazione outdoor. Oltre questi due modi di coltivazione diciamo tradizionale, si stanno facendo spazio anche nuove tecniche di germinazione semi di canapa.

COLTIVAZIONE INDOOR E OUTDOOR PER SEMI DI CANNABIS

La coltivazione indoor, come suggerisce il nome, consente di piantare i nostri semi in spazi chiusi come una stanza, una serra o una grow box. In questo ambiente avverrà ogni fase dalla coltivazione, dalla germinazione alla fioritura.

Nella coltivazione outdoor invece, l’intero processo si effettuerà in campi di terra preparati ad accogliere i semi o i germogli di canapa.

COME FUNZIONA LA GERMINAZIONE

germinazione semi cannabis

La germinazione o germogliazione del seme di canapa è un processo molto importante: dobbiamo ovviamente dare al seme di marijuana tutto ciò di cui ha bisogno per sbocciare e diventare un bel germoglio.

Ma di preciso, di cosa ha bisogno un seme di canapa? Quanto tempo serve  per la germinazione semi canapa? E qual è il miglior approccio per fare crescere senza problemi questi semi minuscoli e fragili?

Calore, umidità e assenza di luce: queste sono le 3 parole chiave quando ci si chiede cosa serve al alla nostra pianta di marijuana per germogliare.

Di seguito descriveremo alcune delle migliori tecniche per far germogliare i semi di canapa.

Metodo con carta assorbente: Il metodo per la germinazione di semi di canapa tramite carta assorbente permette di far germogliare la sementa utilizzando della comune carta da cucina.

•             Il procedimento è piuttosto facile:

bagna due fogli di carta assorbente con acqua tiepida e avvolgi il seme all’interno;

•             fai attenzione che il seme sia sempre umido ma mai bagnato (un seme bagnato non avrà bisogno di germogliare per ricercare l’ acqua)

•             dopo qualche giorno molto probabilmente il seme sarà germogliato;

•             travasa il seme ma fai molta attenzione durante questo passaggio perché il germoglio è fragile.

Metodo con cubetti di lana di roccia o cubetti root riot: Questo metodo è molto usato grazie alla sua facilità di svolgimento.

•             Prendi dei cubi di lana di roccia o cubetti root riot;

•             inserisci al loro interno la sementa di canapa e immergili in un contenitore o in una vasca d’acqua arricchita con dello stimolatore per radici;

•             riponi in un vassoio i cubi di lana di roccia e coprili con un coperchio, poi chiudili in un posto con la temperatura compresa tra i 20 e 25 gradi.

•             aspetta almeno 2/3 giorni e poi vedrai la canapa germogliare

Metodo a terra o in plateau da semina: Questo è il metodo più tradizionale per seminare e far germogliare la canapa. E’ importante usare terra morbida e di alta qualità per favorire la germogliazione. Prima di iniziare a piantare, metti i semi a mollo in acqua tiepida con dello stimolatore di radici per qualche minuto.

•             Dopodichè pianta il seme a una profondità di 1 cm;

•             Ricopri il buco senza compattare troppo il terreno;

•             Annaffia il terreno quando noti che si sta  seccando.

•             Nel giro di 3/10 giorni i semi inizieranno a germogliare.

Nel caso si utilizzino dei plateau vuoti o dei plateau con il germoglio già pronto fai molta attenzione durante il travaso: i germogli sono molto delicati e capita anche  ai coltivatori più esperti di danneggiarli se maneggiati frettolosamente o in maniera maldestra.

IMPORTANTE: I semi non vanno mai tenuti per molto tempo in ammollo nell’acqua perché è molto alto il pericolo che marciscano. Inoltre la luce e il calore hanno enorme importanza per la buona riuscita della coltivazione, la cannabis ha bisogno di una temperatura che si aggira tra i 20° e i 25° gradi e deve avere la giusta dose di luminosità e oscurità, attestabile intorno a 12 ore per la luce e 12 ore di buio.

TALEE DI CANAPA: CLONIAMO LE NOSTRE PIANTE MIGLIORI

Possiamo ottenere una copia perfetta di una nostra pianta cresciuta bene semplicemente tagliando una porzione di ramo (detta talea) da una pianta madre di canapa. La talea quindi verrà stimolata a sviluppare un proprio apparato radicale da cui inizierà il processo di crescita che la porterà a diventare una pianta identica o quasi alla pianta madre.

La clonazione rimane il modo più semplice, veloce ed economico per ottenere nuove piante di Marijuana.

Con la clonazione delle talee di canapa avremo delle piante con la stessa genetica della pianta madre. Questo dimostra che tutti quegli esemplari che si svilupperanno da essa avranno la stessa qualità e caratteristiche identiche alla pianta genitrice.

Le talee prese da una pianta femmina avranno quindi nel loro dna il solo cromosoma femmina. Nel caso avete piante di una varietà di cannabis di alta qualità con componenti che ne migliorano il gusto, i sapori o che ne accentuano la potenza e la produttività avrete fatto bingo, perché grazie alla clonazione avrete la possibilità di ottenere gratuitamente molte copie di questa pianta.