Le società di recupero crediti chi sono e come comportarsi

Società recupero crediti

Le agenzie di recupero crediti sono società private di cui si avvalgono sovente banche, finanziarie , imprenditori e uffici pubblici  per esigere crediti dai propri debitori, intervenendo in via stragiudiziale : in linea di massima le società che si avvalgono del recupero crediti si prospettano un rientro anche parziale del credito evitando onerose azioni legali nei confronti del debitore.

La figura del recupero crediti, in qualche modo, provoca una certa paura, anche grazie al pessimo lavoro eseguito da pochi addetti che non rispettano le regole fondamentali della professione, a discapito delle numerose agenzie che operano in conformità con quanto previsto dalla Legge.

Chi sono gli agenti di riscossione

I cosiddetti agenti di riscossione sono dei privati che guadagnano in percentuale sul denaro che riescono a recuperare dai debitori .

Può capitare che si spaccino per Avvocati, ma non lo sono anche se potrebbe trattarsi di studenti di giurisprudenza non praticanti.

Trattandosi di società private, i loro dipendenti non rivestono il ruolo del pubblico ufficiale e, pertanto, non hanno alcun potere giuridico nei confronti del debitore né, tantomeno, le loro azioni possono produrre conseguenze legali.

Recupero crediti telefonico

Molte persone arrivano ad essere letteralmente angosciate dalle telefonate delle agenzie di recupero crediti, al punto di non voler più rispondere a numeri sconosciuti o privati ; perlopiù si tratta di cittadini che hanno avuto a che fare con quegli addetti poco rispettosi delle norme vigenti, mettendo in cattiva luce un’intera categoria.

La telefonata tipo di un agente del recupero crediti dovrebbe svolgersi nel modo più educato possibile, attenendosi alle regole fondamentali del buonsenso e tenendo conto che le azioni degli agenti di riscossione sono sottoposte, per Legge, a limiti stringenti.

Addirittura sono tenuti a dover mantenere la calma nel momento in cui, dall’altra parte del filo, si dovessero verificare scene di isteria o insulti.

Cosa non può fare un addetto al recupero crediti

Posto che ognuno dovrebbe attenersi alla basilari nozioni del senso civico e rispettare il prossimo anche e soprattutto durante lo svolgimento delle proprie mansioni, esistono regole ferree cui gli addetti al recupero crediti devono sottostare: 

  • Non possono utilizzare moduli vocali pre-registrati ;
  • I numeri di telefono utilizzati devono essere visibili (quindi non possono chiamare da numero privato) ;
  • Tutti i dati personali del debitore devono essere cancellati dopo l’estinzione del debito ;
  • Sono vietati i messaggi in segreteria telefonica ;
  • Sono vietate le affissioni delle notifiche di pagamento ;
  • E’ vietato l’invio di posta con la dicitura visibile “recupero crediti” o altre scritte atte a danneggiare l’immagine del debitore ;
  • Sono tenuti a mantenere un tono educato e a non ledere in alcun modo la privacy o l’immagine del debitore.

Come comportarsi?


Ribadendo che non si tratta di pubblico ufficiale, come nel caso di un Ufficiale Giudiziario o altra figura riconosciuta dalla Legge italiana, vale quanto detto sopra riguardo al buonsenso : trattate l’addetto come una persona che sta svolgendo il proprio lavoro, senza alcun timore : ricordate che non avete nessun obbligo nei confronti del recupero crediti, lui ne prenderà atto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *