Flora intestinale funzioni alterazioni e rimedio erboristico

Il nostro intestino è colonizzato da un elevato numero di microrganismi che si sviluppano prevalentemente nel colon e che nel loro insieme formano la flora intestinale.

Tali microrganismi son divisi in: aerobi, che richiedo ossigeno per sopravvivere, come Lattobacilli; anaerobi, che non richiedono ossigeno, come clostridi, batteroidi, miceti, protozoi e Bifidobacilli. Lattobacilli e Bifidobacilli rappresentano la parte buona della flora intestinale, quella che svolge funzioni importanti per la salute del suo ospite uomo. Uomo e batteri hanno un rapporto simbiotico, il primo fornisce materiale non digerito per il sostentamento della flora che dal canto suo opera positivamente nei suoi confronti. Molte sono le funzioni positive svolte dalla flora buona: compete con i microrganismi dannosi sottraendogli nutrimento e occupando i siti di adesione alle pareti; regolano il pH gastrointestinale grazie ad una fermentazione che produce acido lattico, e acidi carbossilici a catena corta che acidificano l’ambiente rendendolo sfavorevole alla vita dei patogeni.

In questo modo si riducono anche i metaboliti tossici( ammoniaca, nitrosammine, ammine biogene) che questi produrrebbero; producono enzimi utili ai fini digestivi; fermentano sostanze non digerite come le fibre producendo vitamine come la vitamina B12 e la vitamina K, producono anche acido butirrico utile come nutrimento per le cellule della mucosa del colon migliorando il loro trofismo e la loro funzione per favorire l’assorbimento di sostanze nutritive a discapito di quello tossiche.

Queste funzioni, si perdono in situazioni di disbiosi cioè quando vi è un abbassamento della flora buona a favore di batteri patogeni con conseguente riduzione delle difese immunitarie. Possono comparire in questo caso vaginiti, cistiti e candidosi.

Compaiono anche patologie intestinali come diverticoli, tumori intestinali o patologie autoimmuni. La permeabilità della mucosa intestinale viene compromessa per cui certe molecole vengono assorbite ma riconosciute come estranee e ciò scatena reazione allergiche o vere malattie autoimmuni. Vengono anche assorbite vere e proprie sostanze tossiche che causano problemi digestivi ma anche stanchezza cronica. Abbiamo poi meteorismo, diarrea o stitichezza.

Molte sono le cause che possono provocare disbiosi come: età avanzata; interventi chirurgici; inquinamento specie alimentare come l’uso di consevanti e coloranti ma anche metalli pesanti( piombo, mercurio e alluminio) negli alimenti e nelle stoviglie; farmaci antibiotici, lassativi e antinfiammatori; malattie e deficit immunitari; errate abitudini come alimentazione scorretta con eccesso di zuccheri e carni rosse, abuso di alcool, stress e scarsa attività fisica.

In casi di disbiosi il trattamento di scelta è quello di fornire probiotici ossia microrganismi vitali capaci di mantenere e migliorare la flora batterica intestinale, inoltre devono, resistere all’acido gastrico e alla bile, aderire alla mucosa intestinale e produrre sostanze contro i patogeni.

Oltre ai probiotici si assumono anche i prebiotici, sostanze che non vengono digerite e che quindi arrivano nel colon integre dove sono fermentate dai flora batterica che ne trae i nutrimenti. I prebiotici si trovano normalmente di alcuni alimenti come la cicoria, carciofo, porro, asparagi nei farmaci, invece, vengono aggiunti i FOS( frutto oligo saccaridi) e l’ inulina che è un polimero del fruttosio.

Particolarmente utile, in questi casi, potrebbe risultare Naturaflora Plus capsule prodotto da l’Erba Buona. E’ a base di probiotici che riequilibrano la flora intestinale risultando utile per l’organismo. Contiene saccaromiceti, lattobacilli e bifidobatteri che sono in grado di colonizzare le pareti del colon, delle vie urinarie e la vagina ripristinando a questi livelli la normale flora. Viene assunta due volte al giorno prima dei pasti. Esiste anche nella formulazione priva di glutine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *