Gioco Taboo il gioco da tavolo delle parole vietate

La parola Taboo significa termine che ha il divieto di pronuncia. Inoltre essa deriva dalla parola, detta in inglese, che significava divino e intoccabile. Taboo è un gioco di società che viene prodotto da imprese impiegate nella creazione di giochi da tavolo.

Esso possiede delle modalità specifiche, che dovranno poi essere rispettate per avere un maggiore divertimento, ovvero: i giocatori devono essere spartiti obbligatoriamente in più squadre con un minimo di due persone e un massimo illimitato. I giocatori devono ricoprire diversi ruoli come ad esempio il controllatore (che in questo caso ne saranno due), esortatore delle parole, indovinatori, ecc.

Il gioco inizia con il rovesciare della clessidra, che indica la durata e quindi il tempo della partita, e si sceglie un suggeritore appunto che ha il compito di far indovinare la parola principale senza nemmeno accennare le altre paroline sotto di essa accompagnato ai lati da due persone che lo controlleranno per tutto il tempo del match e segnaleranno nel caso in cui egli dirà le parole sotto indicate.

Poi alle squadre vengono assegnati dei punti in base a tutte le parole che indovineranno, mentre invece se anche per sbaglio il giocatore suggerisce quei fatidici vocaboli inferiori o passa la parola gli viene tolto un punto in base a quante parole appunto passerà o sbaglierà. Ovviamente i ruoli girano in tutti i gruppi, quindi i suggeritori possono essere qualsiasi componenti del gruppo a cui si appartiene, e in questo caso dovrebbero scambiarsi.

Questo gioco è munito anche di un dado particolare determinato da: doppia clessidra (in questo modo si raddoppia il tempo della partita solo della squadra che lo ha lanciato), una parte che si chiama proprio come il nome del gioco, ” taboo ” (nel quale si gioca in modalità normale una partita), una colonna ( indica che il soggetto il quale suggerisce non deve muoversi, e quindi non deve gesticolare), un omino singolo (il quale viene scelto dal suggeritore una persona che dovrà provare ad indovinare le parole) e infine due omini (dove tutti i gruppi, indipendentemente da quanti sono, possono scoprire i termini). Per quanto riguarda l’età delle persone si parte dai tredici anni in su , possono anche giocare i bambini ma sotto la supervisione dei genitori.

Lo scopo di esso è far svelare dai componenti dei propri gruppi le parole che verranno poi suggerite, senza pronunciare delle altre espressioni che si trovano di sotto del termine da far indovinare. Potremmo fare un esempio: per far rivelare la parola “antidoto” non si devono dire i termini cura, medicina, veleno, rimedio e conforto. Per quanto riguarda la modalità per possederlo, esso può essere comprato direttamente nei negozi specifici che vendono i giochi di società o anche nei centri commerciali nel reparto hobby o divertimento, oppure, indirettamente, online andando su siti che lo predispongono. Diversamente dai giochi comperati nei negozi, nella modalità online si ha la possibilità di trovarli ad un prezzo più o meno ridotto da come si presenta normalmente.

Inoltre , facendo riferimento al contenuto di esso, predispone : di un dado ,di più di cinquecento carte diverse tra loro, da clessidra, da uno strumento che emana un suono particolare il quale viene usato per avvertire il suggeritore nel caso in cui dice la parola sbagliata e da un blocchetto di fogli per scrivere i punti che ogni squadra raggiunge. Infine questo gioco viene molto consigliato agli amanti del divertimento.