Eczema atopico, topico, impetiginizzato, varicoso e Dermatite ed eczema nei bambini

L’eczema è un’affezione dermatologica acuta, subacuta e cronica, caratterizzata da arrossamento, vescicole, ispessimento cutaneo e croste. Spesso le lesioni causano prurito e sono intensamente pruriginose. L’eczema atopico, o costituzionale, solitamente esordisce nei primi mesi o anni di vita, si manifesta in maniera simmetrica o si associa a un’aumentata produzione di immunoglobuline (Ige). L’eczema topico, o da contatto, colpisce più l’adulto. L’eczema impetiginizzato è caratterizzato da lesioni vescicolo-pustolose da sovrapposizione batterica. L’eczema varicoso si manifesta a seguito di un’insufficienza venosa, in particolare dopo tromboflebite, con l’esioni eczematose su cute cheratosica, secca e distrofica. La valutazione medica è necessaria in ogni forma di eczema.

A completamento della valutazione clinica si consiglia l’esecuzione di un test di biorisonanza, che consente di individuare una condizione di intolleranza alimentare o di pregressa infezione non totalmente risolta. Permette inoltre di saggiare la risposta favorevole o meno dell’individua ai preparati indicati per la terapia, individuando i più adatti.

 

L’eczema e la dermatite che colpisce soprattutto i bambini, è noto come eczema costituzionale ed ha la tendenza a ricorrere in famiglie nelle quali sono frequenti asma, emicrania e febbre da fieno. La pelle assume un aspetto eczematoso in zone caratteristiche del corpo, soprattutto l’avambraccio, il retro del ginocchio, il viso.

L’eczema costituzionale può avere ricorrenza familiare o essere causato da un fattore esterno irritante. L’eczema costituzionale compare già nel bambino, in cui è colpito soprattutto il viso, e tende poi a ridursi nel cavo dei gomiti e sui ginocchi.

Gran parte dei bambini che soffrono di eczema costituzionale superano le peggiori manifestazioni dello stesso quando raggiungono la pubertà, anche se il discorso non ha validità assoluta.

Per curare con successo l’eczema costituzionale è bene ricorrere a frequenti visite dermatologiche.

Si ringrazia la farmacia online AmaFarma per l’immagine.

 

 

Bonifiche ambientali , cellulari spia

Nella vita di tutti i giorni milioni di persone ed aziende fanno uso di strumenti per la comunicazione come cellulari, palmari, pc, telefoni cordless, ecc.

Per la tutela della privacy, sia privati che aziende ricorrono più spesso di quel che si pensa ad investigazioni specializzate in bonifiche ambientali per individuare e disattivare eventuali microspie, intercettatori telefonici e software spia nei pc. E’ inutile chiudere la porta, se qualcuno ascolta da remoto!

Un’agenzia investigativa con bonifiche ambientali specializzate è in grado con soffisticati strumenti microeletronici di rilevare microspie ambientali, cellulari spia, e tutti quei dispositivi di spionaggio ed intercettazione attraverso un esame approfondito dello spettro radio con l’analisi elettronica a fisica per accertare l’eventuale presenza dei dispositivi spia presenti in uffici, aule per conferenze e riunioni, abitazioni, autovetture e mezzi di vario tipo.

Agenzia Investigativa Europol

Sede Legale: Via G. Perego 58 – Roma

info@europolinvestigazioni.it

Conflitti tra genitori e figli

l contesto socio-culturale e la famiglia in costante cambiamento oggi come oggi chiedono all’adulto di porsi nei confronti dei figli in una posizione di accoglienza e di ascolto, pur mantenendo forte l’autorevolezza e rispettando i rispettivi ruoli di genitore e figlio/i.

Non è sempre facile, lo comprendo…

Continua a leggere Conflitti tra genitori e figli

Software agenzia assicurazioni

Solo un agente assicurativo è a conoscenza di quanto sia indispensabile dotare la propria agenzia di un software gestionale assicurativo che agevoli ogni compito lavorativo quotidiano. la gestione delle polizze, l’interazione con le compagnie assicurative, l’interazione con l’assicurato e l’utenza tutta e la gestione dell’ufficio in materia contabile e varia devono per forza essere monitorate con un unico programma di gestione.

Continua a leggere Software agenzia assicurazioni

La cremazione in Italia, la richiesta e la procedura

Oggigiorno sempre più persone esprimono come loro ultimo desiderio prima della morte la sepoltura tramite cremazione. Cerchiamo di capire, adesso, di cosa parliamo quando nominiamo il termine cremazione. Si tratta della riduzione, per mezzo del fuoco, di cadaveri in frammenti ossei e gas. Non è del tutto corretto sostenere, dunque, che la cremazione riduce in cenere i corpi, come spesso si sente dire in giro. Tale procedura li trasforma dapprima in gas e frammenti ossei, che poi in un secondo momento saranno ridotti in cenere. L’ultimo passaggio, infine, sarà prendere la decisione su come comportarsi con le ceneri. Spesso e volentieri si esaudisce il desiderio del defunto, oppure si rispettano usi e consuetudini, come nei paesi asiatici e africani, e le ceneri saranno sepolte, liberate sul mare o sui laghi, o custodite all’interno di un’urna.

Come si richiede la cremazione e come si procede per effettuarla

In Italia, quella della cremazione è una procedura per la quale il Ministero riconosce un tariffario, anche se è più importante la presenza inequivocabile della volontà dell’individuo morente di essere cremato una volta deceduto. Ma come fa il soggetto a esprimere questa volontà? Può farlo in diversi modi, come ad esempio l’atto notarile, che verrà successivamente esibito ai servizi cimiteriali; per mezzo di una dichiarazione scritta solo su carta semplice (non sono ammesse dichiarazioni di volontà scritte a computer), ma che sia datata e firmata; tramite l’iscrizione a una società per cremazioni, meglio conosciuta come SoCrem; o infine, mediante una dichiarazione verbale fatta ai parenti, che se saranno più di uno dovranno ricorrere all’unanimità per far prevalere la volontà del soggetto defunto.

Dopo aver visto le modalità di richiesta, adesso cerchiamo di capire la procedura per effettuare una cremazione. In parecchie regioni d’Italia, tra cui appunto il Lazio, esiste la possibilità che le ceneri vengano disperse oppure immesse all’interno delle urne e affidate ai familiari. Se si decide di disperderle, allora ciò potrà essere fatto in natura, e quindi nei laghi, nei mari, all’aria aperta o nei fiumi, oppure nei cimiteri che presentano aree adibite a questa procedura. Per far si che si possa procedere alla dispersione delle ceneri, è necessario avere l’autorizzazione preventiva rilasciata dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune dove è avvenuto il decesso, oltre alla dichiarazione di volontà del soggetto di essere cremato una volta morto, accompagnata dalle modalità di richiesta che abbiamo visto in precedenza.

Posti bellissimi in Puglia da non perdere

Dopo aver visto nel precedente articolo che la regione Puglia offre numerose opportunità per trascorrere le vacanze con una serie infinita di offerte e strutture ricettive che offrono solo l’imbarazzo della scelta su dove dormire in Puglia, possiamo approfondire l’argomento con la condivisione di alcune delle attrattive da non perdere assolutamente quando si sceglie di visitare la Puglia. In questo articolo, citiamo come posti da non perdere il Lago di Varano e la Foresta Umbra.

 

Lago di Varano

Tra i posti da non perdere in Puglia non possiamo non citare il Lago di Varano. Il fascino che offre il Lago di Varano ai turisti è la dimostrazione che una vacanza sul Gargano va ben oltre l’azzurro del mare e il verde della Foresta. Si trova sulla costa settentrionale del Gargano ed è il più grande lago costiero italiano e il più grande lago dell’Italia meridionale.

Tradizionalmente si chiama lago, ma in realtà è una laguna alimentata da molte sorgenti di acqua dolce provenienti dalle montagne vicine, è separata dal Mar Adriatico da una striscia di terra di solo un chilometro chiamata Isola di Varanoe comunicante con essa Attraverso due canali, il Canale di Varano e il Canale di Capoiale.

Il lago di Varano è famosissimo per la pesca di anguille e per il numero di uccelli acquatici che vivono in questo capolavoro della natura, come anatre, aironi, fenicotteri e cormorani. il Lago di Varano è un vero paradiso per i pescatori locali o per gli amanti della pesca turistica che ogni giorno con i loro sandali (le tipiche barche locali) animano l’immobile specchio del lago.

Foresta Umbra

Tra i posti da visitare in Puglia non possiamo non citare la”Foresta Umbra”, una foresta che si estende per più di 10.000 ettari nella parte interna del Gargano. Qualcuno dice che il nome deriva dalle popolazioni di origine umbra che hanno vissuto in passato quelle terre, altri invece sostengono che il nome Umbra derivi dal fatto che la maggior parte della foresta è nell’ombra a causa della fitta vegetazione, da qui anche soprannominata la foresta delle ombre.

La Foresta Umbra è considerato il polmone verde di tutto il Gargano la sua formazione è molto antica e perfino incendi e deforestazione non hanno intaccato la sua vegetazione. La parte alta della foresta è costituita da una vegetazione fatta di alberi quali il Carpino nero e bianco, l’acero, e le querce. Più in basso ci sono alberi di faggio che probabilmente per il clima e le condizioni ambientali ottimali hanno trovato la giusta collocazione per crescere rigogliosi. Ricco di fiori invece è il sottobosco della Foresta Umbra, con orchidee, anemoni, viole e ciclamini.

tecniche di agricoltura biologica

Rotazione delle colture

La coltivazione della stessa coltura anno dopo anno è stata identificata come problematica che riduce significativamente la fertilità del suolo e può causare un aumento della popolazione di parassiti e infestanti. Gli agricoltori biologici “Ruotano” la semina di colture da un appezzamento di terreno agricolo ad un altro nel quale il raccolto non può essere piantato nel sito originale se non passano almeno tre o quattro anni. La rotazione delle colture permette l’accumulo di sostanze nutritive. La rotazione delle colture permette anche ai predatori naturali di prosperare nell’azienda biologica.

Continua a leggere tecniche di agricoltura biologica

Come coltivare in modo biologico

La maggior parte delle tecniche di agricoltura biologica moderne prendono le loro radici dalle vecchie pratiche agricole che promuovono la sostenibilità ecologica e conservazione delle risorse naturali come il suolo e l’acqua. Queste tecniche di coltivazione sono utilizzati da agricoltori biologici per integrare i processi e gli elementi della natura che sono già presenti nei loro terreni agricoli. Cioè, gli agricoltori utilizzano tecniche di agricoltura biologica al fine di coltivare buoni raccolti sani e raccolto con buone rese senza danneggiare l’ecosistema.

Per fare ciò, moderni agricoltori biologici combinano vecchie pratiche tradizionali con le conoscenze scientifiche per mantenere un sano equilibrio che permetta attraverso il suolo, il sistema idrico, l’aria, e i vari organismi che compongono l’ecosistema locale.

Continua a leggere Come coltivare in modo biologico

Combattere il bruciore di stomaco da reflusso gastrico

Ho utilizzato un rimedio per curare l’ormai quinquennale reflusso gastrico che mi attanaglia e mi disturba il sonno con i bruciori di stomaco che produce e le fuoriuscite notturne dalla bocca di succhi gastrici. Me ne sono liberato per un po e poi mollata la presa stanotte mi è ritornato il reflusso gastrico che mi ha costretto a svegliarmi per ben due volte.

Il rimedio al reflusso che avevo adottato era gratuito (o comunque poco dispendioso), era naturale e funzionante. in pratica leggendo un articolo con 14 rimedi al reflusso gastrico, mi era venuta la voglia di provarne uno per eliminarlo.

Continua a leggere Combattere il bruciore di stomaco da reflusso gastrico